Sabato, 20 Luglio, 2019

Hong Kong: in piazza migliaia anti-Cina

Hong Kong: in piazza migliaia anti-Cina Hong Kong: in piazza migliaia anti-Cina
Evangelisti Maggiorino | 07 Novembre, 2016, 14:12

Migliaia di persone sono scese in strada ad Hong Kong, per manifestare contro la Cina.

Sixtus Baggio Leung Chung-hang e Yau Wai-ching si erano recati alla Camera lo scorso 12 ottobre con un drappo sulle spalle con la scritta "Hong Kong non è Cina" e avevano storpiato le parole del giuramento di insediamento insultando la Repubblica Popolare Cinese.

Il Congresso nazionale del popolo ha ora stabilito infatti che Pechino è obbligata a intervenire contro i fautori dell'indipendenza definendo le loro azioni "una minaccia alla sicurezza nazionale".

Manifestanti in piazza
Manifestanti in piazza

Da allora, i due non sono stati ammessi in Parlamento: i deputati pro-democrazia hanno cercato di difendere il loro diritto a partecipare ai lavori dell'Assemblea, mentre quelli pro-governo hanno invece bloccato loro l'accesso all'aula. La Corte locale si deve riunire la prossima settimana per stabilire il da farsi.

Lu Kang ha affermato che l'interpretazione interessata corrisponde completamente alla Costituzione della Cina e alla legge fondamentale della RAS di Hong Kong, e al principio di "Un paese, due sistemi". Sei di questi sono appartenenti a gruppi politici formatisi dopo la Rivolta degli Ombrelli del 2014, alcuni sono pro-indipendenza e tutti smaccatamente ostili al Partito Comunista che governa il resto del Paese. Nonostante la massiccia protesta di piazza e gli scontri tra manifestanti e polizia, il governo centrale ha deciso che i giovani indipendentisti democraticamente eletti non possono entrare nel parlamentino locale.

Altre Notizie