Sabato, 20 Luglio, 2019

Papera di Reina, il video di Napoli-Lazio

Papera di Reina, il video di Napoli-Lazio Papera di Reina, il video di Napoli-Lazio
Evangelisti Maggiorino | 06 Novembre, 2016, 19:11

65% dei partenopei contro il restante 35% degli uomini di Inzaghi. Ma la voglia di riportarsi in vantaggio da parte dei ragazzi di Sarri non c'era e non si sa dove sia finita. Gli azzurri, orfani del lungodegente Milik, non recuperano neanche Albiol, fuori da oltre un mese. Qualche problema di formazione anche per il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, costretto a rinunciare agli indisponibili Lukaku e De Vrij. Al centro della difesa dovrebbe tornare Chiriches, con Maksimovic in panchina. A centrocampo reclamano spazio Diawara e Zielinski.

"Wallace è stato molto bravo in un ruolo difficile".

Reina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik (dal 42′ s.t. Allan); Callejon (dal 36′ s.t. El Kaddouri), Mertens, Insigne (dal 22′ s.t. Gabbiadini). All.

Lazio: (3-5-2): Marchetti, Basta, Wallace, Radu, F. Anderson, Parolo, Biglia, Milinkovic-Savic, Lulic (78′ Patric), Keita (83′ Djordjevic), Immobile.

"Senz'altro un bell'esame, affrontiamo un'ottima squadra che sappiamo esprime un gran calcio". Domani si affrontano i due calciatori in testa alla classifica assist, Insigne e Felipe Anderson, entrambi a quota 4 in Serie A. Nello scontro dello scorso anno vinse il Napoli per 5-0. Il risultato non cambia e la Lazio difende il punto di vantaggio in classifica sul Napoli, reduce da due vittorie (contro Empoli e Crotone) nelle ultime 6 partite.

Nonostante il buon momento non si vuole pensare ad una possibile qualificazione all'Europa: "Le somme le tireremo alla fine del girone d'andata, ma sono sicuro che con questo spirito ci potremo togliere delle belle soddisfazioni". "La prestazione dipende da come interpretiamo le partite, ma se siamo uniti è tutto più facile". "Ripeto, spero di vedere lo stadio pieno cosa da divertirci". "Immobile? Speriamo si ricordi di essere napoletano". Questo è un gruppo giovane e si toglierà nei prossimi quattro anni delle grandi soddisfazioni. Stiamo facendo bene, ci sono squadre più attrezzate e costruite per essere tra le prime tre. "Adesso dobbiamo tutti dare l'anima sul campo sin da domani per cercare di conquistare i 3 punti". Non voglio sentire parlare di crisi, quella magari c'è ma è solo di risultati, ma non di gioco.

Altre Notizie