Giovedi, 13 Agosto, 2020

Usa 2016, paura per Trump: portato via dalla sicurezza durante un comizio

Usa 2016, paura per Trump: portato via dalla sicurezza durante un comizio Usa 2016, paura per Trump: portato via dalla sicurezza durante un comizio
Evangelisti Maggiorino | 06 Novembre, 2016, 15:07

Il candidato repubblicano stava parlando dal palco quando quando è scoppiato del trambusto sotto il palco. Non è ancora chiaro dunque quale fossero le intenzioni dell'uomo, ma di sicuro a pochi giorni dal voto la tensione è alle stelle (e strisce).

Ha spiegato di essere stato gettato per terra da dei fan di Trump che lo circondavano e che hanno cominciato a picchiarlo, dandogli dei calci e a soffocarlo prima che qualcuno abbia gridato "arma" facendo scattare l'intervento della sicurezza. Ma di sicuro è una prova della tensione che c'è attorno alle elezioni presidenziali americane. Puoi scegliere tra il ritiro in negozio senza costi aggiuntivi e la consegna a casa già 3 ore dopo l'ordine, gratuita per importi superiori a 70€.

Sui social è poi nata una polemica a seguito del post di Donald Trump junior, che ha ritwittato sul suo account Twitter alcuni messaggi in cui si parla di "tentativo di assassinio".

Dalle seguenti indagini "nessuna arma è stata trovata" dagli uomini della security.

Il New York Times si schiera in modo aperto con la candidata democratica. Sarà massiccia anche la presenza di agenti ai seggi elettorali, poiché le polizie locali sono allertate sul fatto che le urne possano essere un obiettivo invitante per lupi solitari e persone motivate da forme di estremismo violento. Un dato che aumenta le chance di vittoria di Hillary nel Sunshine State che mette in palio ben 29 grandi elettori. Ma ai numeri del partito democratico i seguaci di Trump non credono perché lui, l'imprenditore di successo che sa fare di conto, gli dice che sono falsi e ottenuti, a scapito del ceto medio e dell'America rurale, grazie all'aiuto di Wall Street e delle grandi banche. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. La generazione Y, ovvero i nati dagli anni 80 al 2000, chiamati anche Millennials, si stanno sempre più allontanando dal dibattito, ne è riprova la quasi totale estraneità di militanti politici all'interno dei campus universitari, una volta centro nevralgico dei movimenti sociali e politici.

Altre Notizie