Giovedi, 22 Ottobre, 2020

MILANO. Intesa: in 9 mesi utile a 2,3 miliardi, -14,3%

MILANO. Intesa: in 9 mesi utile a 2,3 miliardi, -14,3% MILANO. Intesa: in 9 mesi utile a 2,3 miliardi, -14,3%
Esposti Saturniano | 06 Novembre, 2016, 15:05

Intesa Sanpaolo (IT0000072618) ha annunciato che nel terzo trimestre del 2016 il suo utile netto è calato del 13% a €628 milioni.

"I primi nove mesi dimostrano la capacità di Intesa Sanpaolo di raggiungere risultati solidi in un contesto di notevole complessità: l'utile netto si attesta a 2,3 miliardi, una cifra che sale a 3,2 miliardi se consideriamo anche la plusvalenza relativa alla cessione di Setefi e Intesa Sanpaolo Card".

Migliorata la qualità del credito con il flusso di crediti deteriorati da crediti in bonis al livello minimo dalla nascita della banca, in flessione dell'8% su base trimestrale, a 1,3 miliardi rispetto al trimestre precedente.

Su base annuale, in confronto con il terzo trimestre 2015 si registra una diminuzione del 4% delle commissioni da attività bancaria commerciale e un aumento del 2,1% delle commissioni da attività di gestione, intermediazione e consulenza (risparmio gestito, prodotti assicurativi, collocamento titoli).

Nel corso della conference call con gli analisti, Messina ha anche sottolineato che il 4° trimestre "sarà molto importante per capire se possiamo ottenere 4 miliardi di utili nel 2017", ma tutto dipenderà dagli accantonamenti che saranno fatti. Nei 9 mesi l'utile ha raggiunto i 2,3 miliardi, in calo del 14,3% rispetto allo scorso anno. Il complesso dei crediti deteriorati ammonta a 31 miliardi con un calo del 6,2% mentre le sofferenze ammontano a 15 miliardi e rappresentano il 4,1% degli impieghi con un grado di copertura del 60,5%. Il risultato corrente al lordo delle imposte è pari a 941 milioni di euro, rispetto ai 1.360 milioni del secondo trimestre 2016 e ai 1.078 milioni del terzo trimestre 2015. Nella nota, l'ad Messina ha ribadito l'impegno alla distribuzione di 3 miliardi di euro di dividendi cash per l'esercizio 2016, già indicato nel piano di impresa 2014-2017.

Messina, sempre più wealth management company, da qui 50% Ebit "Ci confermiamo leader europeo nel wealth management: la nostra clientela ci affida attività finanziarie per circa 850 miliardi di euro, di questi circa 310 miliardi ci vengono affidati in gestione, con una crescita di 8 miliardi nell'ultimo trimestre".

Altre Notizie