Sabato, 18 Settembre, 2021

Colpo Lakers su Golden State, Belinelli vince ma delude

NBA- Lo Staples Center porta male a Curry ed ai Warriors Lakers travolgenti Colpo Lakers su Golden State, Belinelli vince ma delude
Cacciopini Corbiniano | 06 Novembre, 2016, 09:34

A rubare la scena al trionfo Lakers è il ritorno a casa di Rose e Noah: gli ex Bulls, per la prima volta a Chicago da avversari, guidano i Knicks al trionfo mostrando sangue freddo davanti al loro vecchio pubblico.

Immediata rivincita per i San Antonio Spurs contro i Jazz, che tre giorni fa avevano espugnato l'AT&T Center.

Il ritorno di Derrick Rose nella sua Chicago coincide con la più bella partita giocata dai Knicks in questa stagione. Per il dream team della Baia non è bastato un Durant da 27 punti, vista la giornata no di Curry, almeno per i suoi standard, (13 punti e 11 assist) e i soli 10 punti di Thompson. Per i Capitolini, decisiva la coppia Beal (28)-Wall (21+10 rimbalzi e 6 assist); negli Hawks, non bastano Howard (20+12 rimbalzi) e Schroeder (20+7 rimbalzi). Continua il momento di grazia di DeMar Derozan, che per la quinta partita consecutiva va oltre i 30 punti, utili per battere una Miami con su scritto "Lavori in corso".

Non sorride Chicago e nemmeno il figlio di Chicago, Anthony Davis (22 punti e 11 rimbalzi), che con i suoi Pelicans centra la sua sesta sconfitta di fila. Per i Lakers ottima prestazione di Lou Williams e Randle autori di 20 punti a testa. I migliori realizzatori sono Porzingis con 27 e Anthony con 25, Rose chiude con una doppia doppia da 15 punti e 11 assist. La squadra di Coach Caesy si affida quasi sempre al suo miglior marcatore o ad un ottimo Terence Ross in uscita dalla panchina con 20 punti. non bastano agli Heat le prestazioni di Whiteside, 21 punti e 16 rimbalzi, e Dragic, 17 punti, dato che la squadra della Florida sembra esser avviata verso una stagione di transizione senza alcun reale obbiettivo.

Prosegue spedita la marcia di Charlotte: Belinelli non incide molto sul match in casa Brooklyn (2 punti per l'azzurro in 21'), ma gli Hornets sono squadra in tutto e per tutto e col 99-95 ai Nets ottengono il quarto successo in cinque partite.

In tema di grandi prestazioni realizzative, sono stati 38 (13/22 dal campo, 3/7 da tre) i punti del giovane Devin Booker (career high) nella vittoria sul filo di lana (112-111) dei Suns sui Pelicans, ancora alla ricerca della prima vittoria.

Altre Notizie