Sabato, 18 Settembre, 2021

Allegri difende la Juve: "Mai trovato qualcuno che si è scansato"

Allegri Mai trovato qualcuno che si scansasse Allegri difende la Juve: "Mai trovato qualcuno che si è scansato"
Cacciopini Corbiniano | 06 Novembre, 2016, 09:26

Allegri non si aspetta una partita facile nemmeno domani sul campo del Chievo: "Sulla carta è l'avversario peggiore perché viene dalla sconfitta con il Crotone e domani avrà la possibilità di rifarsi contro la prima della classe". "La Juve è squadra che quando c'è da rimboccarsi le maniche lo fa", sottolinea l'allenatore. "Poi è normale che le critiche ci devono esserci e sono contento perché ci stimolano". Marchisio ha recuperato dalla febbre, Bonucci è convocato (nonostante l'elongazione) ma non sarà rischiato. La Champions si vince a marzo, prima non se ne parla. "Domani conta portare a casa i tre punti in qualsisasi modo, consci del fatto che sarà molto difficile". Maran è un ottimo allenatore, ma dobbiamo fare uno sforzo. "Con l'inserimento di due centrocampisti, Pjaca, Dybala e Pjanic potrebbero stare alle spalle di Higuain e questa sarebbe una gran soluzione per la Champions".

Juventus, che combini Allegri?

D'altronde, come lo stesso Mister ama ripetere, "La stagione è lunga, siamo solo al terzo mese, ed è a marzo che bisogna arrivare nelle migliori condizioni. Col tempo i giocatori si conosceranno meglio, Dani Alves sta facendo bene, Pjanic anche, dobbiamo prendere più punizioni per sfruttare le sue qualità". Gli infortuni di Chiellini e Bonucci che torneranno dopo la sosta, costringono il tecnico a schierare una difesa inedita con Rugani e Benatia dal primo minuto, con Barzagli a completare il reparto.

Dopodichè Allegri puntualizza: "Siamo la squadra che nei dieci ha cambiato di più: solo giocando e soprattutto in allenamento il livello generale e dei singoli cresce". In Italia - avrebbe detto il portiere - le uniche due squadre che non si sono scansate ci hanno battuto.

Un passo indietro rispetto alle top d'Europa? Basta chiacchiere, ripeto: le stagione si decidono a marzo. "A Malmö e ci siamo giocati la vita e poi arrivati in finale a Berlino".

Altre Notizie