Martedì, 16 Luglio, 2019

Firenze, stalking al ministro Maria Elena Boschi: la polizia arresta un 44enne

Evangelisti Maggiorino | 05 Novembre, 2016, 14:43

Il molestatore tempestava da mesi la Ministra con lettere ed e-mail deliranti, violando anche l'obbligo di dimora a cui era stato vincolato dalla Procura di Napoli, dopo le denunce della Boschi. Il luogo non è lontano da dove nel fine settimana si terrà la Leopolda con Matteo Renzi.

L'uomo, di origini campane, si trovava a pranzo in un ristorante del capoluogo toscano, in via della Scala, e, arrivato il momento di pagare il conto, si è rifiutato, creando una situazione di disagio nel locale tanto che il proprietario si è trovato costretto a chiamare la polizia che è intervenuta arrestando l'uomo.

Come riporta Il Giorno, l'uomo ha scritto diverse mail alla ministra, molte di queste sono davvero inquietanti, un misto di delirio amoroso e omicida: "Amore ti porterò con me in paradiso".

Gli agenti, dopo averlo identificato e aver inserito il suo nome negli archivi, si sono resi conto che l'uomo era ricercato perché a suo carico pendeva una misura cautelare di arresti domiciliari, in provincia di Napoli, per atti persecutori verso la Boschi: era stato sottoposto da tempo alla misura del divieto di avvicinamento verso la ministra e a quella dell'obbligo di dimora nel suo comune di residenza in Campania. La procura ha quindi chiesto al giudice un aggravamento con gli arresti domiciliari, concessi. Sempre secondo quanto emerso, nei giorni scorsi, ancora prima dell'aggravamento della misura, l'uomo sarebbe stato fermato per un controllo dalle forze dell'ordine anche in provincia di Arezzo.

Lo scorso Giugno la ministra Boschi aveva annunciato l'istituzione di una task force per l'inasprimento delle misure antistalking.

Altre Notizie