Sabato, 15 Giugno, 2019

Istat, la ripresa economica resta incerta

Istat, la ripresa economica resta incerta Istat, la ripresa economica resta incerta
Esposti Saturniano | 05 Novembre, 2016, 09:31

Infatti, nella nota mensile ribadisce: "prosegue la fase di incertezza per l'economia italiana, con segnali di rallentamento dei consumi, accompagnati da un aumento significativo del potere d'acquisto delle famiglie e dal miglioramento tendenziale dell'occupazione" ponendo in rilievo che "l'indicatore anticipatore non segnala prospettive di accelerazione dell'attività economica negli ultimi dell'anno". Mese in cui, sottolinea, per la terza volta "la fiducia dei consumatori è diminuita rafforzando il trend negativo iniziato a gennaio". Le vendite all'estero hanno registrato il quarto incremento congiunturale consecutivo, seppur contenuto (+0,5%), mentre le importazioni si sono contratte del 4,1%. Lo scrive l'Istat, nella nota mensile sull'andamento dell'economia italiana, relativa ad ottobre. Inoltre il fatturato ha registrato una dinamica positiva sia sul mercato interno (+4,1%) sia sul mercato estero (+4,3%) anche se considerando i primi otto mesi dell'anno entrambi hanno segnato una flessione superiore all'1%. Non mancano però dei record: i lavoratori dipendenti sono "tornati sui livelli del 2008", conferma l'Istat. Per quanto riguarda il costo del denaro, a fronte della crescita contenuta dei prezzi al consumo in Ue, la BCE dovrebbe continuare a sostenere la politica monetaria espansiva. Rincari di una certa significatività si registrano solo per i beni durevoli (+0,9 per cento il tasso tendenziale).

Attualmente, non sono previste per i prossimi mesi variazioni nel livello dei prezzi, o quanto meno, non sono in vista modifiche evidenti.

La crescita dell'Italia è ancora fragile e non ci sono segnali per un'accelerazione della ripresa economica per la fine dell'anno.

Altre Notizie