Giovedi, 19 Settembre, 2019

Mps, inizio di settimana in sofferenza a Piazza Affari

Mps, inizio di settimana in sofferenza a Piazza Affari Mps, inizio di settimana in sofferenza a Piazza Affari
Esposti Saturniano | 05 Novembre, 2016, 08:12

Chiudiamo citando gli unici due titoli che hanno resistito alle vendite, si tratta di Recordati (+1,51%) che rimbalza su quota 25 euro dopo l'annuncio dell'avvio di un programma di acquisto di azioni proprie, e Buzzi Unicem (+1,21%) che dopo esser scesa in mattinata anche sotto quota 17 euro ha rimbalzato andando a terminare in netta controtendenza non lontano dai massimi di giornata. Sostanzialmente stabile l'oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.303,6 dollari l'oncia. Profondo rosso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 44,64 dollari per barile, in netto calo dell'1,54%. Sale ancora lo Spread, attestandosi a 161 punti base (+8 punti), per le incertezze che caratterizzano lo scenario italiano ed europeo. Il rendimento del titolo decennale italiani è all'1,70%.

Secondo Il Messaggero, dopo il consenso raccolto nei Paesi del Golfo dal CEO Morelli e dagli advisor, il roadshow farà tappa anche a Singapore, per l'interesse espresso dal fondo Temasek, che è già nel capitale di Moncler. Senza direzione il FTSE Italia Mid Cap (-0,09%); in frazionale calo il FTSE Italia Star (-0,6%). In buona evidenza a Milano i comparti Materie prime (+4,93%), Beni personali e casalinghi (+0,88%) e Vendite al dettaglio (+0,54%).

La peggiore performance è quella di Exor, che scivola del 2,70%. Lettera anche su Banca Popolare di Milano, che perde il 3,62% e Banco Popolare il 3,35%. Il gruppo ha chiuso il terzo trimestre con risultati in contrazione, ma migliori rispetto alle stime degli analisti. In apnea Finmeccanica, che arretra del 3,60%.

Altre Notizie