Lunedi, 21 Mag, 2018

Sciopero generale, corteo per la città contro la privatizzazione delle Poste

Sciopero generale, corteo per la città contro la privatizzazione delle Poste Sciopero generale, corteo per la città contro la privatizzazione delle Poste
Machelli Zaccheo | 05 Novembre, 2016, 03:16

Concentramento alle 9.30 tra via Torino e Corso del Popolo da dove alle 10 partirà il corteo che percorrerà via Torino fino agli uffici della direzione regionale Nord est, dove si terrà il comizio di Fabio Colombo, segretario nazionale Slp Cisl e Alessandro Chiavelli, coordinatore nazionale Slc Cgil. Due autobus da Trento, altri due da Padova e Rovigo; il resto con il treno. In tutto un migliaio con bandiere, fumogeni e striscioni per dire la loro contro le politiche aziendali.

Arriveranno almeno mille persone oggi a Mestre per lo sciopero generale dei lavoratori delle Poste. Una decisione assunta a breve distanza dal primo collocamento azionario di oltre il 30% effettuato ad ottobre 2015. Lo sciopero odierno ha avuto un adesione altissima.

Si chiede anche di fermare la chiusura delle filiali. "Le segreterie nazionali sull'intera vicenda contestano l'assenza di un dibattito pubblico e l'assoluta indifferenza dei mezzi di comunicazione, mentre la privatizzazione di Poste Italiane necessita di grande attenzione".

Altre Notizie