Mercoledì, 17 Ottobre, 2018

A Milano con la mostra "Real Bodies" è record di malori

A Milano con la mostra A Milano con la mostra "Real Bodies" è record di malori
Machelli Zaccheo | 04 Novembre, 2016, 22:25

Tra i sessantacinque visitatori che hanno accusato malori il 10% è arrivato da Monza e dalla Brianza. 65 in tutto, secondo una nota, di cui 9 bresciani. La mostra conta oltre 40 corpi interi e 300 organi esposti, tutti conservati grazie alla tecnica della plastinazione (procedimento che porta alla completa sostituzione dei fluidi corporei con dei polimeri, bloccando per sempre la decomposizione). E potrebbe arrivare anche un defibrillatore. "Questo accade nonostante le aree siano segnalate all'ingresso da inequivocabili cartelli che mettono in guardia le persone più impressionabili", ha commentato Mauro Rigoni di Venice Exhibition, la società che ha organizzato la mostra.

"Fatto distendere in infermeria della mostra ed arieggiato a dovere" continua Rigoni "l'uomo ha ripreso colorito ed ha raccontato che alla vista delle protesi del plastinato con le protesi alla spina dorsale gli è presa una forte emozione perché era stato operato alla schiena alcuni anni prima e gli avevano saldato alcune vertebre lombari". "Quando il personale lo ha soccorso era seduto sul piedistallo del plastinato con la ragazza che cercava di farlo riprendere" ricorda lo staff della mostra "lo abbiamo assistito in loco finché è stato in grado di stare in piedi e poi lo abbiamo accompagnato nell'area di sicurezza sanitaria dove è rimasto circa mezz'ora". Sono stati infatti registrati 63 episodi, tra malori momentanei e veri e propri svenimenti con perdita dei sensi, in poco più di tre settimane di apertura della mostra internazionale anatomica "Real Bodies, scopri il corpo umano", in corso nel quartiere Lambrate di Milano dallo scorso 1 ottobre.

"Real Bodies è adatta a tutti, senza distinzione, e mostra senza filtri la realtà del corpo umano con esclusive finalità di divulgazione scolastica e scientifica, senza spettacolarizzazioni della morte" precisa il dottor Antonello Cirnelli, medico legale curatore scientifico dei contenuti di Real Bodies: "Le zone più d'impatto della mostra sono debitamente segnalate e i malori, statisticamente nella norma, possono essere ricondotti a particolare sensibilità e situazioni soggettive dei visitatori svenuti".

L'ultimo episodio ha riguardato una coppia di fidanzati di Brescia sulla trentina che sabato sono stati male entrambi.

Altre Notizie