Sabato, 20 Luglio, 2019

Usa 2016, Obama: Trump su elezioni truccate mina democrazia. Ma davvero?

Usa 2016, Obama: Trump su elezioni truccate mina democrazia. Ma davvero? Usa 2016, Obama: Trump su elezioni truccate mina democrazia. Ma davvero?
Evangelisti Maggiorino | 04 Novembre, 2016, 09:17

Tra gli ospiti di The Donald - che prova così a fare un primo sgambetto a Hillary - spunta il "fratellastro" di Barack Obama, Malik, che a luglio aveva annunciato pubblicamente a sorpresa il suo sostegno al candidato repubblicano.

"Accetterò totalmente il risultato di queste storiche elezioni.ma solo se vinco io", ha dichiarato il candidato repubblicano alla Casa Bianca.

Speculare è la posizione della candidata democratica che si dice rattristata dalle decine di bambini feriti o uccisi da pistole e fucili, chiedendo una regolamentazione più severa sulla loro diffusione. "Abbiamo alcuni bad hombres e noi dobbiamo tenerli fuori", ha detto Trump. Senza confini sicuri non esiste nessun Paese.

Lo scontro più duro è sulla Russia, con il leader del Cremlino ancora una volta 'convitato di pietra' della serata, e il tycoon definito come un pupazzo nelle mani di Mosca: "Vladimir Putin vorrebbe un burattino come presidente degli Stati Uniti", attacca Hillary.

Il dibattito ha toccato varie questioni, dal diritto all'aborto all'immigrazione, con la Clinton che rigettando il progetto Strong Border di Trump ha esclamato che "non voglio vedere famiglie deportate, perquisizioni casa per casa, gente finire su convogli ferroviari per essere rimpatriata con la forza".

Trump dal canto suo continua a parlare di "elezioni truccate", e a respingere tutte le accuse di molestie sessuali mosse negli ultimi giorni nei suoi confronti, definendole "menzogne" di una "fiction" architettata dai suoi avversari politici e da donne in cerca di fama.

"Quando ero nella sala crisi (Situation Room) per seguire il blitz in cui rimase ucciso Bin Laden tu stavi presentando 'The Celebrity Apprentice'", il programma della NBC ideato e condotto da Trump. A Clinton non piace Putin perché è stato più furbo di lei e di Obama, in Siria e ovunque. Moderato da Chris Wallace di Fox News, si è svolto nell'auditorium dell'Università del Nevada, a Las Vegas.

BROGLI ELETTORALI. Alla domanda se accetterà il risultato delle elezioni in caso di sconfitta, Trump ha fatto sapere che deciderà sul momento.

Altre Notizie