Lunedi, 30 Marzo, 2020

Spal, Semplici: "Abbiamo fatto una bella prestazione. Antenucci si è riscattato"

Colpo di testa perentorio di Lasik e l'Avellino batte la Ternana Colpo di testa perentorio di Lasik e l'Avellino batte la Ternana
Cacciopini Corbiniano | 01 Novembre, 2016, 19:05

La legge dei grandi numeri è però in agguato e prima o poi la squadra di Toscano qualche punticino in trasferta lo prenderà, pur se la Spal ha dalla sua la classifica, tre punti in più che solo una sconfitta potrebbero azzerare. La Spal gestisce, l'Avellino ha unasola occasione con Castaldo ma Meret blocca.

Nell'intervallo Mokulu per Verde nell'Avellino.

Gara chiusa. Col sigillo di Antenucci al 44', destro radente su invito splendido di Cerri, a battere Frattali in uscita. A disp.: Branduani, Silvestri, Spighi, Finotto, Castagnetti, Del Grosso, Ghiglione. A disp.: Radunovic, Diallo, Migliorini, Paghera, Omeonga, Camarà.

ARBITRO: Sig. Daniele Martinelli della sezione di Roma 2. Asmah continua a non tenere Lazzari, commette l'ennesima scorrettezza, rimedia il secondo giallo e la conseguente espulsione. La prima banderilla è della Spal, con Giani che mette alto dopo corner di Schiattarella e deviazione in area. Al Mazza ne viene fuori una partita frizzante, che dopo una prima mezz'ora di tatticismi prende il volo: la prima chance è irpina con Djimsiti, anticipato in extremis al 31' poco prima di battere a rete, mentre al 36' Antenucci in rovesciata dà il via al suo personale show ma trova la risposta plastica di Frattali.

20': Ammonito Mariano Arini per brutto fallo su Angelo D'Angelo. Passa un minuto e i padroni di casa vanno ad un passo dal vantaggio: Perrotta fa impennare la sfera colpita da Zigoni.

32' - Intervento provvidenziale di Mora su Djimsiti, sugli sviluppi di una punizione battuta da Verde.

Altre Notizie