Venerdì, 06 Dicembre, 2019

Empoli-Roma, conferenza Spalletti: "Florenzi perdita enorme, impossibile sostituirlo. Tornano Perotti e Peres"

Probabili formazioni Empoli Roma giallorossi in Toscana senza Totti Probabili formazioni Empoli Roma giallorossi in Toscana senza Totti
Cacciopini Corbiniano | 29 Ottobre, 2016, 19:33

Nura si allena in gruppo. Ha delle notizie buone dal suo problema. "In più c'è l'enorme perdita di Florenzi". Lui lo metti a giocare davanti e ti dà la stessa qualità e sostanza di un centrocampista in più. Rientrano anche Paredes e Bruno Peres. Non so se avrà i novanta minuti, ma è lì e lo considero come tutti gli altri.

Un giudizio sull'Empoli di Martusciello? Su questo non siamo stati bravissimi fino a questo punto. Con il Napoli hanno preso gol per la bravura dei partenopei. Per noi sarà un avversario difficile, mi aspetto una gara insidiosissima - spiega l'allenatore toscano -. "Ho quattro giocatori in forma e in rampa di lancio".

A centrocampo può scegliere tra Paredes e Strootman: dà fiducia all'emergente o fa ritrovare la condizione al campione?

Adesso a novembre ci sarà un test match di rugby e verranno tolte le bandiere.

"Non farei la fatica ulteriore di rimetterle".

"Ridateci i nostri tifosi perché ne abbiamo bisogno". Se la meritano e saprebbero sfruttarla.

"Riavere il nostro pubblico sarebbe fondamentale per dare l'assalto e per fare un campionato importante", ha concluso il tecnico sull'argomento. E' semplice, poi sei per questo o quell'altro, voglio il meglio per noi. Servirà che la squadra si impegni a dare qualcosa in più per il tipo di giocatore che abbiamo perso. Ora la squadra vuole fare qualcosa di diverso, questo è il segnale più importante. Alessandro è uno che ti permette diavere la soluzione a tutto. Possono giocare tutti, ancora non ho deciso.

Domani la Roma gioca la 16esima gara in due mesi, e se sommiamo le nazionali arriviamo a 20. "Dobbiamo stare attenti ai recuperi, ma qualcuno deve stringere i denti".

Infine, un parere anche riguardo la sfida di stasera tra Juventus e Napoli, rivali nella lotta scudetto della sua Roma: "Stasera vorrei il meglio per quanto riguarda me e la Roma".

"Sono già stato a cena con entrambi e lo rifarei". Con dei tifosi che hanno dei sentimenti grandi come i nostri riescono a trasferire carica alla squadra. L'azzurro invece lavora quotidianamente e crede nel suo lavoro. Se lo fa lo porta avanti per un periodo prolungato, forse è più tecnico Allegri e più allenatore Sarri. Tutti e due i risultati vanno bene. Ho sentito il ragazzo ed è comunque molto fiducioso. Lo conoscevo dalla tv, quella che è l'idea a vederlo te la conferma nel contatto e nella frequentazione: un acquisto importante per la Roma.

A inizio ottobre lei disse che la Roma era al 60%. Dopo questa striscia di vittorie, e al netto degli infortuni a che percentuale è? "Non è facile fare una percentuale, ogni tanto abbiamo gli sbalzi di temperatura che non ti aspetti". "C'è una sua canzone - Che fantastica storia è la vita - che dice: "E quando pensi che sia finita è proprio allora che comincia la salita".

Quanto alla formazione titolare, dovrebbe rivedersi dal 1' Antonio Rudiger: "Ci sono delle valutazioni da fare ma ci può stare. - ha ammesso Spalletti - Vediamo come reagisce, è un qualcosa che si può rischiare". Noi siamo in condizione, siamo dentro la ricerca di prendere decisioni coraggiose, di fare cose importanti.

Altre Notizie