Martedì, 23 Luglio, 2019

Mattarella e il bello della Sicilia nel patrimonio Unesco

Mattarella e il bello della Sicilia nel patrimonio Unesco Mattarella e il bello della Sicilia nel patrimonio Unesco
Evangelisti Maggiorino | 29 Ottobre, 2016, 18:39

Il capo dello Stato questa mattina sarà a Palazzo dei Normanni di Palermo per la scopertura della targa di intitolazione del percorso arabo-normanno.

Ha preso il via stamattina la tre giorni di manifestazioni che coinvolgeranno le città di Palermo, Cefalù e Monreale, in occasione delle cerimonie ufficiali per l'iscrizione del sito "Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Monreale e Cefalù" alla World Heritage List dell'Unesco. Ed è anche per questo che abbiamo avuto la forza e la capacità di gestire la vicenda migratoria in questo momento storico. Episodi come quello accaduto l'altro giorno in un paesino d'Italia, laddove è stata rifiutata l'accoglienza a 11 donne e 8 bambini, noi confidiamo che non accadano mai in Sicilia, con l'impegno di tutti, quello dei cittadini che sono chiamati a fare propria la cultura del confronto, e quella delle istituzioni che devono lavorare per l'ossequio della nostra Costituzione democratica e per il rispetto e l'attuazione della Carta dei diritti fondamentali dell'uomo.

Evento importante per il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Ma oggi celebriamo e festeggiamo anche un presente vissuto ed un futuro possibile. "La presenza di Mattarella è la conferma dell'importanza di questo riconoscimento, ricordando che la storia di questa città oggi è la straordinaria garanzia di futuro e anche un esempio per il resto del mondo", dice il sindaco Leoluca Orlando. Secondo Aurelio Angelini, direttore della Fondazione Unesco Sicilia, "Il miglior modo per conservare questo patrimonio è valorizzarlo". L'inno nazionale sarà eseguito dal coro Sancte Joseph della Cattedrale di Palermo, diretto da Mauro Visconti, che alle 12,15 - dopo la firma del "Libro Rosso" di Cefalù - proporrà un concerto di musica sacra, accompagnato dall'orchestra da Camera "De Musica", solista il soprano Dalila Virga. Una targa verrà apposta dinanzi all'ingresso dei nove monumenti che compongono il sito seriale: a Palermo, Palazzo Reale e Cappella Palatina, la Cattedrale, Chiesa di San Giovanni degli Eremiti e Chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio, Palazzo della Zisa, Chiesa di San Cataldo, Ponte dell'Ammiraglio; quindi, Cattedrale di Monreale, Cattedrale di Cefalù. Subito dopo, il Presidente Mattarella, è entrato all'interno del Palazzo Reale, dove alla Sala Vicerè si è tenuto il Convegno sulla "Giustificazione di eccezionale valore universale del sito Unesco".

"Il Coro arcobaleno - spiega il sovrintendente del Teatro, Francesco Giambrone - non nasce soltanto per facilitare l'inserimento delle persone provenienti da altri luoghi e da altre esperienze in un contesto già dato, definito, ma è segno di quanto il Teatro vuole impegnarsi per cambiare insieme la realtà esistente".

"Il riconoscimento da parte dell'Unesco dell'itinerario Arabo - Normanno, non è solo un attestato della Comunità Internazionale al valore artistico e monumentale delle città siciliane e dei nostri beni culturali - dichiara il governatore Crocetta -, rappresenta il riconoscimento di una grande storia e della civiltà umana che ha coinvolto la nostra terra".

Altre Notizie