Venerdì, 18 Ottobre, 2019

Natuzzi propone riassunzione in NewCo con sostegno Regione. I sindacati non firmano

Natuzzi propone riassunzione in NewCo con sostegno Regione. I sindacati non firmano Natuzzi propone riassunzione in NewCo con sostegno Regione. I sindacati non firmano
Esposti Saturniano | 29 Ottobre, 2016, 18:40

Il 'piano sociale' è stato presentato "per ovviare ai ritardi nell'attuazione del processo di reindustrializzazione del territorio, che non dipendono in alcun modo dall'azienda, ma dal perdurare di una congiuntura economica difficile e dall'assenza di imprenditori terzi disposti ad assumere in loco".

"Non è immaginabile - aggiungono i sindacalisti - che non si riesca a dare seguito all'Accordo di programma per il Distretto del mobile imbottito sottoscritto al Mise a ottobre del 2013, con 101 milioni di euro di risorse (40 milioni a carico della Regione Puglia, 21 della Regione Basilicata e 40 del Mise) e 108 manifestazioni di interesse cioè aziende che erano disponibili ad investire sul distretto e che al momento sembrano scomparse".

I sindacati, a loro volta, hanno chiesto tappe "forzate" per la costituzione ed il varo della new.co con un percorso di formazione che riqualifichi gli operai in esubero già entro i prossimi 6 mesi e giungere così, entro un anno, al riassorbimento di almeno il 50% degli esuberi.

Natuzzi ha proposto che le assunzioni avvengano da luglio 2017 a novembre 2018. Non senza aver verificato prima i nuovi livelli professionali e le qualifiche e soprattutto dopo averne salvaguardato i diritti acquisiti. In ogni caso si tratta di aperture importanti, di ripresa seria del dialogo. La Regione riconvocherà le parti entro 10 giorni da oggi per un punto della situazione e i sindacati si impegnano a sospendere tutte le iniziative di protesta messe in cantiere.

Altre Notizie