Venerdì, 15 Novembre, 2019

Gp Malesia, il ritorno di Iannone: "Pista nuova, nasconde punti bagnati"

MotoGP Sepang Jorge Lorenzo “Sono soddisfatto della mia qualifica” Gp Malesia, il ritorno di Iannone: "Pista nuova, nasconde punti bagnati"
Cacciopini Corbiniano | 29 Ottobre, 2016, 13:24

Andrea Dovizioso chiude solo 15° la prima giornata di libere a Sepang, al termine di due sessioni caratterizzate dai continui cambiamenti climatici.

"Quando hai a che fare con un asfalto nuovo devi provare e capire".

Andrea Iannone si è detto molto contento di poter finalmente tornare in pista e spera in un week end positivo per lui.

Sulle eventuali pressioni che avrebbe fatto la Ducati su Iannone, il pilota svela: "mai subita alcuna pressione, abbiamo sempre valutato di settimana in settimana quali fossero le mie condizioni e insieme ai medici abbiamo cercato di fare sempre la cosa più intelligente".

Nel pomeriggio, con la pista umida ma in assenza di pioggia, non ha fatto neanche un giro e il motivo è semplice: "In queste condizioni ho preferito non rischiare troppo, ma la cosa più importante è che ho buone sensazioni su tutti fronti: quello fisico, quello della moto e quello della pista. C'è stato qualche cambio, in particolare alla curva 15: non mi sembrava così necessario, ma sarà più interessante". A cavallo della "top 10" le due Aprilia, mentre il vincitore di Phillip Island, Cal Crutchlow, non è andato oltre la tredicesima piazza, due posizioni meglio di Andrea Dovizioso. Nel primo, invece, Maverick Vinales si è posto come il primo degli inseguitori su una pista dove anche la Ducati sembra a suo agio come dimostrano le quattro Desmosedici, tra ufficiali e private, tra i primi otto. Ci siamo tolti belle soddisfazioni e ci tenevo a chiudere l'anno nel migliore dei modi.

Fino a chiudere con Andrea Iannone, che torna ufficialmente a correre sul GP Malesia dopo l'infortunio che l'ha bloccato per quattro gare: "Sono contento di essere tornato nel paddock, nel mio mondo. Siamo un pò preoccupati per il feeling della moto, l'asfalto che si asciuga, ma ancora pezzato, per noi non è il massimo". "Sicuramente la tappa a Sepang sarà difficile per noi sia per il layout che per le condizioni meteo, ma cercheremo di migliorare passo dopo passo e di ottenere un buon risultato".

Altre Notizie