Martedì, 25 Giugno, 2019

Caos sulla gara Tpl, Mobit soddisfatto a metà

Caos sulla gara Tpl, Mobit soddisfatto a metà Caos sulla gara Tpl, Mobit soddisfatto a metà
Acerboni Ferdinando | 28 Ottobre, 2016, 21:28

Il Tar della Toscana ha annullato la gara regionale per il trasporto pubblico locale su gomma in Toscana, bandito dalla Regione e vinto da Autolinee Toscane, che fa capo alla francese Ratp.

"Ambedue le offerte presentate in gara avrebbero dovuto essere escluse per ragioni speculari, attinenti alla medesima fase procedimentale di valutazione delle offerte economiche e, segnatamente, dei piani economico-finanziari presentati dai due raggruppamenti concorrenti a corredo delle rispettive offerte".

Il Tar ha anche precisato che AT e il gruppo Ratp è in possesso di tutti i requisiti richiesti per partecipare alle gare italiane, compreso quella indetta della Regione Toscana. Nel proprio ricorso Mobit chiedeva l'annullamento dell'aggiudicazione della gara per vari motivi tra i quali quello accolto sarebbe legato a un'erronea modalità di calcolo degli indici finanziari che non rispetterebbe le linee guida dettate dal bando. Una gara di proporzioni colossali: 4 miliardi di euro per 11 anni di servizio. Il Tar contesta il piano finanziario dei contendenti e noi daremo attuazione alle disposizioni dei giudici chiedendo ai due contendenti di presentare nuovi piani finanziari di sostenibilità.

"Secondo l'avvocatura regionale - ha spiegato Rossi ai giornalisti seduto a fianco all'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - l'annullamento del Tar non si estende alle previsioni della gara". "Vinca il migliore - ha detto Rossi - mi auguro che i due concorrenti se davvero sono intenzionati a svolgere questo importante servizio nella nostra Regione evitino di aggravare di ulteriori ricorsi, magari al Consiglio di Stato, una procedura già appesantita". "Auspico che entro pochi mesi si firmi un contratto con il migliore".

"Questa parte della sentenza - ha aggiunto Zavanella - ha smentito i risultati della perizia del consulente tecnico del tribunale, nella quale si affermava che Mobit ha invece seguito passo per passo le indicazioni contenute nel bando".

Era stata vinta dal gruppo francese Ratp. Una guerra a colpi di carte di bollate a cui il governatore Rossi vuol mettere fine, scongiurando l'avvio di altri contenziosi.

Altre Notizie