Giovedi, 18 Luglio, 2019

Renzi risponde a critiche Orban, minaccia ancora veto bilancio Ue

Renzi risponde a critiche Orban, minaccia ancora veto bilancio Ue Renzi risponde a critiche Orban, minaccia ancora veto bilancio Ue
Evangelisti Maggiorino | 28 Ottobre, 2016, 21:12

L'Italia ha difficoltà di bilancio con un deficit che aumenta, mentre sbarcano in massa i migranti, con spese ingenti. "Renzi ha tutte le ragioni di essere nervoso" Ricapitolando.

Il premier ungherese Viktor Orban ha detto alla radio di voler porre il veto contro il "rospo" delle quote obbligatorie di ripartizione dei migranti nell'Ue e, se necessario, adire la Corte di giustizia dell'Unione europea per "far causa" alla Commissione di Bruxelles. "Non è vero che il deficit aumenta, sta diminuendo, e non è vero che l'Italia è in una situazione di difficoltà e di nervosismo". "All'Ungheria e agli Paesi dell'Est l'Europa ha salvato il futuro, per questo noi diciamo che siamo un continente che i muri li butta giù non su". È un opinione unfair, non giusta.

"L'Ungheria è solidale con gli altri perché, spendendo molto per la difesa dei confini, sta difendendo la sicurezza anche dei paesi oltre i suoi confini", ha aggiunto Orban. Ieri il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, aveva accusato l'Italia di non rispettare le regole sui migranti innescando una serie di reazioni tra cui quella del capo della Farnesina, Paolo Gentiloni, che ha invitato Budapest a non dare "lezioni" a Roma.

L'attacco di Budapest è arrivato dopo che Renzi aveva annunciato che l'Italia è pronta a mettere il veto sul bilancio europeo se paesi come l'Ungheria e la Slovacchia non accoglieranno i migranti come previsto dagli accordi Ue. "Il presidente Orban ha una visione dell'Italia non puntuale".

Renzi poi spiega: "L'Italia ogni anno dà 20 miliardi all'Europa e ne recupera 12". Ma siccome nelle prossime settimane inizia la discussione sul bilancio, c'è una piccola novità: il presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica italiana comunica ufficialmente che metterà il veto su qualsiasi bilancio che non contempli pari oneri e onori. E, parlando a Radio Radicale, avverte Budapest ancora una volta: "O l'Europa prende atto dei provvedimenti che l'Ue stessa ha firmato e quindi anche l'Ungheria inizia a farsi carico dei migranti o sai che c'è?" Dura la risposta di Renzi: "Evidentemente abbiamo colto nel segno, leggo un elemento di preoccupazione nei nostri amici dell'Est ma deve essere chiaro che l'Italia non è più salvadanaio da cui andare a prendere soldi". Mentre in Ungheria c'è una nuova unità secondo la quale "la politica sui migranti dovrebbe impegnarsi nell'arrestare gli ingressi illegali, Bruxelles e leader di altri Paesi - per esempio dell'Italia - intendono gestire, regolare, rendere accettabile la migrazione. Orban è preoccupato perché l'Italia non farà più da salvadanaio". È l'Italia che "non adempie ai propri obblighi, se rispettasse meglio norme e regole comuni la pressione dell'immigrazione sull'Ue sarebbe molto minore".

Altre Notizie