Venerdì, 18 Ottobre, 2019

Accoglienza migranti, un arresto a Potenza per truffa da nove milioni

Accoglienza migranti, un arresto a Potenza per truffa da nove milioni Accoglienza migranti, un arresto a Potenza per truffa da nove milioni
Evangelisti Maggiorino | 28 Ottobre, 2016, 18:08

Un grossa truffa ai danni delle casse dello stato per poter intascare i fondi destinati all'accoglienza dei migranti in Basilicata. L'amministratore unico di una società addetta all'accoglienza dei migranti è stato arrestato per truffa aggravata da 9 milioni di euro.

La Squadra mobile sta eseguendo il provvedimento di misura cautelare ai domiciliari emesso dal gip di Potenza. Nell'ambito dell'attività investigativa sono state eseguite perquisizioni personali e domiciliari disposte dalla Procura di Potenza a carico degli altri due indagati: si tratta dei rappresentanti di altre due società anch'esse specializzate nell'accoglienza ai profughi; una con sede sempre a Potenza, l'altra in provincia di Bari.

L'uomo è indagato assieme ad altre 2 persone per turbata libertà degli incanti, in relazione ad una procedura aperta per garantire i servizi di accoglienza nel Potentino.

Non è certo la prima volta che degli imprenditori finiscono in manette per aver sfruttato la presenza di immigrati come business per ottenere soldi extra senza troppa fatica. E' già accaduto nel giugno scorso a Gorizia dove 21 persone furono rinviate a giudizio. Le accuse non furono da poco: reati fiscali, peculato, frode in pubbliche forniture, falso e favoreggiamento.

Altre Notizie