Domenica, 15 Settembre, 2019

29 ottobre, giornata mondiale della Psoriasi

PSORIASI 29 ottobre, giornata mondiale della Psoriasi
Machelli Zaccheo | 28 Ottobre, 2016, 11:07

Cade, allora, a proposito l'invito di Paolo Amerio, dermatologo tra i più noti in Abruzzo, a partecipare all'Open Day di sabato prossimo, 29 ottobre, promosso in occasione della Giornata mondiale della psoriasi. Si tratta in sostanza di sanare una situazione a macchia di leopardo non solo in Italia, ma anche all'interno delle stesse regioni. Abbiamo ormai un'esperienza decennale con questi medicinali e sappiamo che sono validi e sicuri. "Purtroppo invece oggi anche a causa della crisi molti malati hanno difficoltà ad acquistare i farmaci prescritti; anche se nella nostra realtà del Galeazzi l'accesso alle terapie biotecnologiche anche quelle di ultima generazione, rimborsate dal Servizio Sanitario Nazionale per i pazienti gravi e ben selezionati, è adeguatamente garantito a tutti coloro che ne hanno bisogno".

Savona. La psoriasi è stata iscritta nel calendario dell'Organizzazione Mondiale della Sanità come malattia cronica e invalidante.

Giornata Mondiale della Psoriasi: il 29 ottobre si celebra il tutto il mondo la Giornata Mondiale della Psoriasi, una giornata dedicata alle persone affette da psoriasi e artrite psoriasica.

. Inoltre, in alcune piazze italiane saranno allestiti gazebo informativi per avere indicazioni sulla patologia, per conoscere i Centri di riferimento e i trattamenti possibili (per informazioni: www.adipso.org). "Bisogna comunque considerare che le stime fornite potrebbero essere sottostimate, perché molte forme di psoriasi nei bambini sono lievi-moderate e quindi difficilmente riconoscibili - spiega Piergiacomo Calzavara Pinton, presidente della Società Italiana di Dermatologia (SIDeMaST) e direttore della Clinica dermatologica degli Spedali Civili di Brescia -". Stefano Grosso per le visite gratuite che verranno effettuate presso l'ambulatorio di dermatologia nella giornata di sabato 29 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 15.00. Per questo proponiamo di riprendere in mano i Registri in modo che ci sia pi controllo e, dunque, che si possa da una parte tenere sotto controllo la spesa e dall'altra dare le giuste cure ai pazienti pi gravi.

Altre Notizie