Martedì, 22 Ottobre, 2019

Elezioni statunitensi, Obama: "Trump non può avere i codici nucleari"

La candidata presidente Hillary Clinton La candidata presidente Hillary Clinton
Evangelisti Maggiorino | 27 Ottobre, 2016, 16:58

Donald Trump, il candidato repubblicano alla presidenza Usa, non sembra voler arretrare rispetto all'affermazione ad effetto fatta durante l'ultimo duello tv con Hillary Clinton: quel "non so se accetterò il verdetto delle elezioni" a cui la candidata democratica, ha risposto indignata: "Così denigra la democrazia americana, che funziona da 240 anni". Una frase che l'attuale presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha definito "pericolosa", in quanto semina dubbi tra gli elettori sulla legittimità delle elezioni, favorendo così i nemici degli Stati Uniti.

Hillary ha il temperamento per essere presidente. Ma Trump ha anche ottenuto qualche risata quando ha scherzato sulla gaffe della moglie Melania alla convention nazionale repubblicana nel mese di luglio (quando lesse parti di un vecchio discorso della first lady Michelle Obama): "Michelle Obama fa un discorso, e tutti l'adorano". Non è una che si lamenta, lavora duramente e completa il lavoro, non si arrende mai a differenza del suo rivale. "E' inadatto a fare il presidente, offre solo rabbia e accuse", ha ribadito Obama. "È pericoloso: mettere un seme del genere nella mente delle persone, mina la democrazia". Da alcuni giorni ormai Trump sostiene che le elezioni saranno "truccate" dai media e dai Democratici, e che ci saranno irregolarità nelle procedure di voto.

La lotta elettorale tra Hilary Clinton e Donald Trump è sempre più agguerrita e ad aumentare la sete di vittoria ci sono poi anche le superstar del cinema e della musica internazionale che spingono al voto, nell'una o nell'altra direzione.

E ha continuato: "Hillary crede che sia fondamentale deludere la gente avendo una doppia politica, una pubblica e una privata".

Altre Notizie