Venerdì, 13 Dicembre, 2019

Aids, non esiste il "paziente zero" Scagionato lo steward dell'Air Canada

Gaetan Dugas Gaetan Dugas
Machelli Zaccheo | 27 Ottobre, 2016, 11:06

Per quanto riguarda l'Aids, le cronache mediche compilate nel corso degli anni'80, quando la patologia aveva raggiunto il suo apice, riferiscono di un tale Gaetan Dugas, steward franco-canadese della compagnia aerea Air Canada, come "Paziente zero", vale a dire come primo soggetto nel quale la malattia aveva raggiunto effettiva conclamazione e come veicolo attraverso il quale il virus Hiv si sarebbe introdotto e diffuso negli Statti Uniti. Fu individuato come paziente zero perch uno studio pubblicato su The American Journal of Medicine nel 1984 ricostru i rapporti sessuali di cinquanta tra i primi infettati e poneva al centro dell'infezione proprio Dugas, notando che 40 dei 248 infettati nel 1983 avevano in comune il fatto di aver avuto un rapporto sessuale direttamente con lo steward canadese o con altri che a loro volta lo avevano avuto con lui. E, soprattutto, stata riscritta la stessa storia dell'epidemia. Lo rivela, su Nature, la ricerca coordinata da Michael Worobey, dell'Universit Arizona di Tucson. Addirittura la stampa inventò una sua deliberata intenzione di contagiare i poveri gay statunitensi: fu scritto che dopo avere avuto un rapporto sessuale al buio accendesse la luce, mostrasse le lesioni del Sarcoma di Kaposi e dicesse: "Questo è il cancro gay" (così era stato definito nei primi anni l'AIDS), "e forse te lo prenderai anche tu". Dugas morì a soli 31 anni il 30 marzo 1984 per insufficienza renale, causata dalle continue infezioni correlate all'Aids.

Le conclusioni a cui sono arrivati i ricercatori sono sorprendenti: il virus dell'HIV esisteva già a inizio anni '70 a New York. Soltanto adesso una ricerca basata sulle tecniche più avanzate di genetica molecolare lo ha scagionato, dimostrando che il virus Hiv che lo aveva infettato circolava già da tempo negli Usa. Sono stati analizzati anche i campioni del paziente zero, Gaetan Dugas, additato come responsabile della diffusione dell'Aids negli Usa nel libro And the Band Played On del giornalista americano Randy Shilts. I risultati genetici di tutte le analisi hanno rilevato che il materiale genetico del virus Hiv nei campioni di Dugas risaliva a metà di questo "albero genealogico" ed era analogo a quello dei ceppi già in circolazione in Usa.

Altre Notizie