Вторник, 12 Декабря, 2017

A Milano si mangia a domicilio con UberEats, come ordinare un pasto

A Milano si mangia a domicilio con UberEats, come ordinare un pasto A Milano si mangia a domicilio con UberEats, come ordinare un pasto
Acerboni Ferdinando | 26 Октября, 2016, 19:04

E' nel 2009 che Uber ha fatto il suo debutto sul mercato come applicazione mobile dedicata ai trasporti, e nel giro di pochi anni è riuscita ad espandersi in decine di paesi nel mondo, partendo dagli USA, trasformandosi in una delle start-up di maggior valore al mondo contribuendo a rivoluzionare il sistema di trasporto all'interno delle città, offrendo un servizio che si pone come diretto concorrente dei tradizionali taxi permettendo a persone comuni di richiedere un'auto direttamente dallo smartphone e persino di condividere le corse.

UberEats, il servizio di Uber per la consegna dei pasti, ha finalmente varcato il confine italiano ed è sbarcato in pompa magna a Milano, prima tappa di un'espansione che proseguirà nel caso in cui questo esperimento si riveli un successo.

La capitale della moda italiana, dal 26 ottobre, diventa infatti la quinta "piazza" europea, dopo Amsterdam, Londra, Parigi e Bruxelles, in aggiunta alle altre 43 città nel mondo, in cui il servizio di "food delivery" è già attivo. Insomma se a New York è prassi ordinare da Marcus Samuelson di Streetbird e a Melbourne si invitano gli amici a cena previo ordine da Gazi, in Italia c'è un nuovo ristorante globale da scoprire.

Per alcuni si tratterà di un innalzamento del livello competitivo (vedi Deliveroo o JustEat), per altri, ristoranti della zona in primis, di una nuova possibilità di crescita. Uber trattiene una percentuale dal ristorante, confermandosi solo un intermediario tra ristorante e cliente. Unico requisito? Avere una bici o uno scooter. Il tutto senza un minimo di ordine e spese di consegna. Si tratta quindi di una sorta di lavoro occasionale, utile per registrare un guadagno extra, che potrà rivelarsi utile soprattutto ai più giovani.

Altre Notizie