Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Esselunga, testamento Caprotti: a segretaria 75 milioni

Esselunga, testamento Caprotti: a segretaria 75 milioni Esselunga, testamento Caprotti: a segretaria 75 milioni
Esposti Saturniano | 25 Ottobre, 2016, 19:32

E' pari a circa 75 milioni di euro il lascito di Bernardo Caprotti alla storica segretaria-assistente, Germana Chiodi. La collaboratrice ha ancora oggi un contratto con Esselunga ed aveva ricevuto 10 milioni di euro in donazioni. Sui conti correnti custoditi presso Deutsche Bank e Credit Suisse, l'imprenditore aveva circa 150 milioni di euro. Oltre che provocare la semi-paralisi dell'azienda. Divisioni che, ovviamente, c'erano prima della morte di Caprotti, sono rimaste e rimarranno anche dopo questa importante decisione.

Di fatto il 70% del capitale blinda il controllo e consente a Giuliana Albera e Marina di deliberare nelle assemblee straordinarie anche sulla cessione della società.

Non smette mai di stupire Bernardo Caprotti, patron di Esselunga, autore di Falce & Carrello, fondatore dei supermarket in Italia. Il riconoscimento di una vita trascorsa in azienda, sempre accanto all'imprenditore fin dai tempi in cui era diventato amministratore delegato di Supermarkets Italiani e consigliera ascoltatissima nelle vicissitudini con i figli Giuseppe e Violetta, allontanati dal padre. Bernardo ripercorre le donazioni fatte in passato, o di recente ai suoi familiari, e aggiunge quelle per legato. Violetta invece ha avuto, la sua casa di Via Bigli a Milano, quella di New York sulla Quinta strada, "la proprietà che mi è più cara" cioè il castello di Bursinel sul lago di Lemano e alcuni quadri tra cui un olio di Zandomeneghi. Più leggero il fisco per i nipoti più giovani, i tre figli di Giuseppe Caprotti, parenti in linea diretta: per loro (45 milioni in tutto) l'imposta di successione si ferma al 4 per cento.

"Non mi attarderei ulteriormente su cose passate, data l'entità di quanto sto disponendo", quanto non espressamente precisato, compresi tutti gli effetti personali, andranno alla moglie e alla figlia Marina.

Altre Notizie