Venerdì, 23 Agosto, 2019

Enel Open Fiber porta fibra a Cagliari. Pompei: investiamo 20 mln

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Esposti Saturniano | 25 Ottobre, 2016, 08:04

Il Comune di Cagliari ed Enel Open Fiber (EOF), la società di Enel per lo sviluppo di una infrastruttura nazionale per la banda ultra larga, hanno presentato la Convenzione che permette la posa di fibra ottica sull'intero territorio comunale. Con lui l'amministratore delegato dell'Enel Open Fiber (EOF) Tommaso Pompei, l'assessore Luisa Anna Marras, l'assessore Claudia Medda e il presidente della Commissione Patrimonio Fabrizio Salvatore Marcello. L'ad ha spiegato che la necessità di cablare il 50% delle abitazioni entro il 2017 è "importante perché con i nostri partner da quel momento parte l'attività di commercializzazione". Ieri la firma sui due accordi che consentiranno di portare la connessione da un gigabit al secondo in download e upload in 66mila edifici del capoluogo sardo entro marzo del 2018 con un investimento di 20 milioni di euro.

Per l'installazione della fibra verranno utilizzati, in larghissima parte, i sottoservizi e i cavidotti già esistenti in città, nell'ottica della sostenibilità economica e del risparmio del consumo di suolo. Dove non sarà possibile verranno aperti micro-cantieri.

Gli accordi stipulati, tra i quali rientra quello odierno con Tiscali, prevedono che vengano attivati clienti sulla rete che EOF dovrà realizzare, garantendo una copertura pari ad almeno l'80% delle unità immobiliari di ciascun comune, con le tempistiche indicate nel piano di roll-out. "Entro quella data contiamo di collegare anche l'area industriale di Macchiareddu", ha assicurato Pompei, nel sottolineare l'importanza dell'estensione della banda ultralarga alle attivita' produttive.

Altre Notizie