Mercoledì, 13 Novembre, 2019

Mattarella: "Buona la scelta del fondo per i farmaci contro il cancro"

Mattarella: Mattarella: "Buona la scelta del fondo per i farmaci contro il cancro"
Machelli Zaccheo | 25 Ottobre, 2016, 00:18

Monito analogo per il contrasto di guaritori e sostenitori di rimedi alternativi che - dice il Capo dello stato - "negano a figli o altri familiari cure indispensabili". Per il presidente Mattarella non ci sono mediazioni possibili: "Sulla salute pubblica occorre essere rigorosi e usare fermezza quando la scelta tocca così direttamente la vita di un bambino o di qualunque persona, e comporta conseguenze per la condizione di salute degli altri, dell'intera società".

Sempre sul tema vaccini interviene il direttore scientifico dell'istituto Spallanzani di Roma Giuseppe Ippolito, a margine della conferenza per la Giornata Nazionale delle Vaccinazioni, sulle posizioni del premio Nobel Luc Montagnier secondo cui in alcune circostanze ci possa essere un legame con l'autismo.

Alla Giornata per la lotta al cancro il Capo dello Stato loda la ricerca sui vaccini ma stigmatizza chi li mette in discussione sulla base di "affermazioni prive di fondamento". "E' necessario che la speranza di vita dignitosa si consolidi come un bene comune, del quale l'intera comunità sia garante e partecipe", ha proseguito. Segno che il tema davanti a noi è prioritario, e va affrontato con impegno, serietà e continua innovazione evitando di affidarsi all'inerzia del ritmo delle abitudini. Tanto più va detto in questo mese di ottobre, dedicato alla prevenzione del tumore al seno che, come abbiamo ascoltato, è oggetto di grandi contributi di ricercatori italiani.

"È importante, naturalmente, spingere per fare sempre meglio e di più e tuttavia è necessario valorizzare e far conoscere i risultati che si conseguono". Il capo dello Stato attacca i presunti guaritori, che truffano i malati con la promessa di cure fasulle, e gli anti-vaccinisti, ovvero chi si oppone alle vaccinazioni e fa proselitismo per convincere altre persone in tal senso. "In materia di salute - conclude - pubblicare notizie senza adeguata verifica viola i principi basilari dell'informazione". Va apprezzata la scelta, annunciata dal governo, di destinare un fondo ai farmaci innovativi per la cura del cancro.

A proposito di farmaci ed esami diagnostici, Mattarella ha quindi sottolineato la necessità di "monitorare un mercato difficile, influenzato da imprese transnazionali che, se contribuiscono in modo positivo alle attività di ricerca, vanno sollecitate a condividere la responsabilità della comunità internazionale per la salute nel ventunesimo secolo, superando la contrapposizione tra diritti di proprietà intellettuale e diritti umani".

Altre Notizie