Martedì, 11 Agosto, 2020

Bancarotta fraudolenta: in quattro ai domiciliari nel Napoletano

Evangelisti Maggiorino | 21 Ottobre, 2016, 06:20

Gli indagati, nel tempo, avrebbero distratto dalla massa fallimentare "ingenti risorse economiche e finanziarie" per circa un milione di euro costituendo due nuove società con lo stesso oggetto sociale, allo scopo di "creare pregiudizio in danno dei creditori sociali". Sono finiti per questo ai domiciliari gli amministratori di una società napoletana dichiarata fallita nel marzo 2015. I militari hanno scoperto che gli amministratori e i responsabili della azienda erano riusciti in modo fraudolento a costituire altre due aziende, con il patrimonio che era invece della societa' fallita.

Contestualmente alle misure cautelari si sta procedendo con un decreto di sequestro di quote societarie e dell'intero compendio aziendale delle due nuove realtà imprenditoriali, oltre alla perquisizione di tutti gli immobili nelle disponibilità degli indagati.

Altre Notizie