Venerdì, 02 Dicembre, 2016

A Ford il Campionato Italiano Rally Costruttori 2016

Rally due Valli Andreucci a Verona per il titolo
Esposti Saturniano | 20 Ottobre, 2016, 02:31

Resta sempre aggiornato, ricevi le ultime notizie ogni giorno comodamente nella tua casella di posta elettronica. Al comando per il momento è Giandomenico Basso, tallonato da Paolo Andreucci. Ora, finalmente, può festeggiare. Ma la gara ha visto comunque il dominio della 208 T16, che ha letteralmente sbaragliato la concorrenza.

"E' stata sicuramente una stagione strepitosa". Abbiamo fatto il possibile per vincere, e non abbiamo nulla da recriminarci.

Il suggello al progetto, fortemente voluto dal presidente di BRC Mariano Costamagna, dal Direttore Generale Massimiliano Fissore e coordinato dall'ing Gabriele Rizzo, dal Direttore Sportivo Gabriele Palmitesta, supportati dai un team di tecnici di primo livello, si è concretizzato al 34° Rally Due Valli di Verona. Domani la seconda decisiva tappa della gara scaligera. E le condizioni non erano certo favorevoli: c'era molto fango, la strada era molto insidiosa ma abbiamo spinto e siamo riusciti a portarla a casa.

Per la scuderia BRC e per Basso (con quale Andreucci si è naturalmente congratulato, al di là delle osservazioni sul regolamento) è stata una stagione esaltante: il 43enne l'ha cominciata al volante di una Fiesta R5 a GPL (poi affidata a Simone Campedelli e Danilo Fappani) e l'ha conclusa vittoriosamente con una versione a benzina. "E alla fine ce l'abbiamo fatta". Rallentato da una foratura il veronese Umberto Scandola, Skoda Fabia R5, fin dalle prime battute di questa mattina, il duello per il successo di tappa, si è ristretto a Basso, ed al suo maggiore rivale Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, Peugeot 208 T16 R5. "Forse non realizzo ancora quello che abbiamo raggiunto", ha dichiarato "a caldo" Basso. Ce l'abbiamo messa tutta ma non è bastato. Faccio i complimenti a Giandomenico e Lorenzo per la vittoria. Con il risultato della gara veneta, il bergamasco Alessandro Perico (Peugeot 208 T16) ha conquistato con i pneumatici Pirelli la prima edizione del Trofeo Rally Asfalto, la serie riservata ai piloti privati che si è giocata sulle sei gare in asfalto del Campionato Italiano Rally. Nel 2016 ha vinto lo stesso numero di gara della passata stagione, quattro, e nonostante altri due secondi posti si è dovuto "accontentare" della piazza d'onore assieme alla compagna Anna Andreussi. Scandola - D'Amore (Skoda Fabia R5) A 37.5; 5.Costenaro-BArdini (Peugeot 208 T16 R5) a 2'14.9; 6.Perico-Turati (Peugeot 208 T16 R5) a 2'47.3; 7.Holebling-Grassi (Skoda Fabia R5) a 3'00.0; 8.Tassone-De Marco (Peugeot 208 T16 R5) a 4'33.2; 9.Tacchella-Zullo (Peugeot 207 S2000) a 4'42.8; 10.Panzani-Baldacci (Renault Clio 1600) a 5'20.4.

Da parte della redazione di rally.it congratulazioni a Giandomenico Basso e Lorenzo Granai per la meritata vittoria.

Altre Notizie