Venerdì, 02 Dicembre, 2016

Renzi alla Casa Bianca porta il made in Italy

Renzi alla Casa Bianca porta il made in Italy SCHERMA, BEBE VIO: NON HO AVUTO CORAGGIO DI CHIEDERE SELFIE A OBAMA
Evangelisti Maggiorino | 20 Ottobre, 2016, 02:10

La truppa presidenziale, composta tra gli altri anche dalla moglie del premier, Agnese Landini (a proposito, chissà quale giustificazione porterà a scuola per la sua assenza), il comico Benigni, lo stilista Armani, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini e la splendida campionessa paralimpica Bebe Vio, e' decollata con l'aereo di Stato dall'aeroporto di Pisa, dopo che il presidente del consiglio aveva partecipato ad un'iniziativa presso la Scuola Superiore di Sant'Anna. La cena, successiva all'incontro tra il presidente Obama e il premier Renzi si svolgera' sotto una tenda sul prato sud della Casa Bianca.

Obama con questo 'State Dinner' ha voluto così sancire per l'ennesima volta la sua alleanza politica con Renzi, in quanto a suo modo di vedere Renzi costituisce un "alleato-chiave" in Europa, proprio alla vigilia delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

"Good morning, buongiorno, e' l'ultima visita e cena di Stato che faccio da presidente". Per questa ragione il presidente Usa è stato paragonato a un maestro del Rinascimento: "Ci hai dato l'opportunità di lavorare insieme a te per migliorare il mondo e pensare al futuro come a un luogo di speranza". Poche ore più tardi il selfie nel giardino della Casa Bianca, dopo aver stretto la mano al presidente Obama a margine della cerimonia ufficiale di benvenuto al premier italiano, Matteo Renzi. "Io probabilmente resto qui, sto cercando una cosetta nell'orto di Michelle, le ho consigliato il cavolo nero perché lei non capisce molto di cavolo". Tra gli ospiti Fabrizio Freda, presidente di Estee Lauder, l'attore e regista John Turturro, il presidente di Fca John Elkan con la moglie Lavinia Borromeo, la leader democratica Nancy Pelosi, l'ex campione di Formula uno Mario Andretti.

Altre Notizie