Venerdì, 02 Dicembre, 2016

Maestra uccisa e gettata in un bosco: fermato il cognato

Donna trovata morta nei boschi del Comasco: forse è omicidio Donna trovata morta nei boschi del Comasco
Evangelisti Maggiorino | 20 Ottobre, 2016, 00:13

L'uomo fermato, marito della sorella della vittima, è un cittadino svizzero di 42 anni. Per lui le accuse sono di omicidio volontario e di occultamento di cadavere. E' stato bloccato in dogana, mentre stava rientrando in Svizzera. In Italia, i carabinieri del Nucleo Investigativo hanno analizzato con attenzione il luogo in cui è stata trovata, anche in mezzo all'erba, che in alcuni punti è stata tagliata per svolgere meglio gli accertamenti. Ma al momento i lati oscuri prevalgono sulle poche certezze.

Secondo una prima ricostruzione, Nadia sarebbe stata uccisa in casa, a circa 5 km dalla zona dove il corpo è stato ritrovato.

E alle domande sul movente, gli investigatori non hanno risposto, opponendo il segreto istruttorio.

Un mistero incomprensibile quello della morte della maestra, che con sé non portava nè giacca, nè documento o telefono: indossava solo una maglietta di cotone a manica lunga ed un paio di jeans. Secondo l'autopsia la donna è morta di edema polmonare, ma le cause e la dinamica del decesso non sono ancora note. Accertamenti che finiranno per rogatoria sul tavolo degli inquirenti ticinesi. In uno dei due disponibile in rete racconta una storia di omicidi di ragazze in un college americano, risolta grazie a uno scrittore di romanzi gialli che porta il suo nome di battesimo.(ANSA).

Altre Notizie