Venerdì, 24 Novembre, 2017

Ferrara, rubavano medicine in farmacie e ospedali del Centro Nord 17 arresti

L'operazione è stata condotta dai L'operazione è stata condotta dai carabinieri di Ferrara
Machelli Zaccheo | 19 Ottobre, 2016, 13:31

Il tesoro a cui puntavano erano i costosi antitumorali, ma non disdegnavano altri medicinali. Sempre Lambiase, invece, teneva i contatti con l'altra gamba su cui poggiava l'articolato sistema: si tratta di professionisti del settore farmaceutico, in particolare Settimio e Antonio Caprini, padre e figlio, farmacista e ingegnere di Pompei. Lambiase era la mente e aveva aperto società fittizie estere, in Est Europa, col compito di emettere documenti falsificati: così facendo rendeva originali i medicinali frutto delle razzie e coi documenti falsificati, erano i Caprini (titolari di licenza di esportazione) ad acquistare solo sulla "carta" le partite di farmaci antitumorali per poi rivenderli nel Nord Europa o all'Est Europa. E dunque le farmacie erano del tutto ignare di comprare farmaci rubati e scaduti. L'indagine dei militari, coordinata dal Pm Enrico Cieri, ha avuto origine dalla denuncia di due furti avvenuti a marzo del 2014 nella farmacia ospedaliera di Cento e Lagosanto (Ferrara). Due anni dopo, i ladri in azione nel Ferrarese sono stati scoperti e con loro tutta la organizzazione che gestiva questo traffico illegale e criminale. Il Procuratore di Bologna, Giuseppe Amato, nell'esporre i dettagli dell'indagine, ha parlato, riferito all'attività della banda, di "fenomeno odioso", perché la sottrazione dei farmaci ha determinato l'impossibilità per i malati di tumore di essere sottoposti alle cure, oltre al danno alle casse dello Stato.

Le cifre del malaffare.

I Carabinieri del comando provinciale di Ferrara hanno eseguito 17 ordinanze di custodia cautelare, 16 in carcere e una ai domiciliari, nei confronti dei componenti di una banda specializzata nel furto di medicinali, in gran parte selezionati tra quelli a costo elevato e destinati al trattamento di patologie oncologiche e croniche in diverse farmacie di ospedali del centro-nord.

Disarticolato traffico di farmaci antitumorali rubati in Italia e reimmessi sul mercato estero. I farmaci trafugati erano quelli a più alto profitto sul mercato.

Altre Notizie