Giovedi, 18 Luglio, 2019

Manovra Italia arriva alla Ue, deficit al 2,3%

Il ministro dell'economia Padoan a colloquio con il commissario Ue Moscovici Il ministro dell'economia Padoan a colloquio con il commissario Ue Moscovici +CLICCA PER INGRANDIRE
Esposti Saturniano | 19 Ottobre, 2016, 01:03

L'aumento del gettito sarà conseguito attraverso l'efficientamento dei meccanismi di riscossione dell'Iva secondo le direttrici già attuate con successo quest'anno, il riallineamento del tasso di riferimento dell'Ace (la detassazione degli utili reinvestiti) ai tassi di mercato, l'estensione della voluntary disclosure, che, si è affrettato a dire il ministro dell'economia Pier Carlo Padoan, "non è un condono visto che si paga il dovuto". "Difatti, le ultime valutazioni tecniche sembrerebbero suggerire che il suddetto aumento della spesa (sisma, immigrazione e piano antisismico, ndr) potrebbe essere classificato come 'straordinario' nel calcolo del saldo strutturale 2017". Ci sono, ha spiegato, "milioni di migranti che vogliono venire in Europa e l'Italia fa grandi sforzi per salvare le vite prima, per accogliere e poi gestire questo enorme flusso di persone. E l'ovvio esempio - ha concluso - e' il canone Rai", "dimostrazione piu' efficace che la strategia del governo va nella direzione giusta: migliorare l'amministrazione ma soprattutto permettere un abbattimento della imposizione fiscale nel Paese". Ci sono molti Paesi che non rispettano i patti in temi diversi dalla disciplina fiscale e dai parametri, ma i patti valgono su tutti i temi non soltanto sullo zero virgola'. Crescita da sostenere, dice il ministro dell'Economia, anche con un "grande sforzo di investimenti pubblici, 2 miliardi". Dunque l'Italia continua nella strada delle riforme e Padoan ha rivendicato anche il fatto che ha rimesso "al centro dell'agenda Ue dal 2014 investimenti e innovazione, piuttosto che l'austerità", condividendo quindi il messaggio lanciato dal presidente Usa, Barack Obama, secondo il quale "l'austerità è un freno alla crescita dell'Europa". La collaborazione aumenta il gettito, come dimostrano i 4 miliardi in più in otto mesi dalla lotta all'evasione.

Quanto alla rottamazione delle vecchie cartelle di Equitalia "non è assolutamente un condono", "perché quello che è dovuto è l'ammontare complessivo di tasse, che non vengono ridotte, così come si pagano gli interessi normali".

Sulle pensioni il governo ha stanziato nella legge di bilancio 7 miliardi in tre anni: "il meccanismo con cui diamo piu' soldi ai pensionati e' tale da salvaguardare un bene molto prezioso, che e' quello della solidita' di lungo termine del sistema pensionistico italiano". La cifra di quanto si otterrà con la voluntary è "ancora incerta" ma già il primo rientro dei capitali (la voluntary disclosure 1) "ha ottenuto risultati molto importanti". La leader della Cgil definisce "significative le preoccupazioni sulle norme relative ai contanti".

Altre Notizie