Martedì, 15 Ottobre, 2019

Milan, De Sciglio: "Alla classifica non pensavamo"

Milan De Sciglio si vede capitano Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 19 Ottobre, 2016, 00:07

"Questa sfida racchiude tanti significati - spiega Mattia De Sciglio a Milan Tv -: sarà la rivincita della finale di Coppa Italia di maggio, ma sarà importante per la classifica e in vista della Supercoppa". "Alla classifica non pensavamo più di tanto, puntiamo a fare il massimo partita dopo partita".

"Stando a quanto dice la classifica la partita di sabato sarà determinante, in caso di vittoria potremmo accorciare sulla Juve". Però l'anno scorso abbiamo dimostrato di poterle tenere testa. Lavoriamo molto più da squadra adesso.

"Sicuramente abbiamo delle buone idee di gioco, sono tutti movimenti coordinati".

L'ORGANIZZAZIONE DI MONTELLA - "Quando ci arriva il pallone sappiamo tutti cosa fare. Ripeto, c'è un grande lavoro di squadra e spirito di abnegazione". Sapevamo che ieri era importante vincere. Noi giochiamo sempre con lo stesso modulo ma, in fase di possesso, Abate sta in attacco mentre io rimango bloccato, con una difesa a tre.

"Siamo andati subito a festeggiare con la maglia del capitano". Uno di questi giorni verrà a Milanello a salutarci.

SU CONTE - "Devo molto a Conte perchè mi ha dato grande fiducia anche in un momento di difficoltà che ho attraversato". Deve continuare così perché ha potenzialità straordinarie. Allegri mi ha fatto crescere e devo ringraziarlo sempre per la fiducia che mi ha dato. Nulla di che come invece si diceva. Personalità, giovani e carisma: queste le caratteristiche principali della nuova era rossonera targata Vincenzo Montella.

"Adesso siamo un bel gruppo di italiani". Piacerebbe a qualunque giocatore che indossa la maglia del Milan.

"Sono ragazzi che fin dal primo giorno hanno iniziato a lavorare mettendosi a disposizione, sono stati molto bravi". De Sciglio e non solo ora sognano in grande, immaginano la possibilità di avvicinarsi alla Juvenutus "se dovessimo fare il colpo".

Altre Notizie