Giovedi, 21 Novembre, 2019

Operai autostradali, 350 a rischio. Scatta lo sciopero

Operai autostradali, 350 a rischio. Scatta lo sciopero Operai autostradali, 350 a rischio. Scatta lo sciopero
Evangelisti Maggiorino | 18 Ottobre, 2016, 22:10

I sindacati Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil hanno proclamato otto ore di sciopero nazionale per il 19 ottobre per tutti i dipendenti di imprese che effettuano lavorazioni in house per conto delle società concessionarie autostradali. Per le 11-11,30, nel corso del presidio e al termine dell'incontro in Regione, è indetto dai sindacati un INCONTRO STAMPA per illustrare la questione e l'esito dell'incontro con la Regione.

Le aziende coinvolte sono Itinera, Abc, Sicogen, Sea, Interstrade, Sina per il gruppo Gavio, Pavimental e Spea per Atlantia, Serenissima Costruzioni per A4 Holding.

"Nonostante gli impegni sottoscritti al Ministero delle infrastrutture finalizzati ad affrontare il problema occupazionale determinato dalla nuova legge sugli appalti pubblici, sono iniziati i licenziamenti nelle aziende controllate dalle Concessionarie autostradali" - si legge nella nota di Feneal-Uil Filca-Cisl Fillea-Cgil Emilia Romagna. Fino ad oggi, sono 403 i licenziati: andando avanti così, alla fine del biennio di transizione previsto dalla legge, arriveremo a oltre 3.000 lavoratori licenziati e a una rete autostradale insicura.

Il governo e il Parlamento "devono capire che non siamo di fronte alla liberalizzazione del mercato che si fa mandando a gara le concessioni, ma alla cannibalizzazione tra aziende in presenza di pochi investimenti pubblici, il tutto a spese dei lavoratori e della sicurezza autostradale", proseguono Feneal-Filca-Fillea, che chiedono all'esecutivo di escludere "le manutenzioni e le progettazioni autostradali dai limiti di legge, in quanto funzioni essenziali per qualsiasi concessionario di un bene pubblico".

Alle imprese i sindacati chiedono di ritirare "i licenziamenti e predisporre dei programmi industriali per la salvaguardia dell'occupazione".

Altre Notizie