Lunedi, 22 Luglio, 2019

Olanda, proposta choc: eutanasia per chi sta bene

Olanda, proposta choc: eutanasia per chi sta bene Olanda, proposta choc: eutanasia per chi sta bene
Evangelisti Maggiorino | 18 Ottobre, 2016, 14:41

Ricordiamo che l'Olanda, dal lontano 2001, è uno dei Paesi che garantisce l'eutanasia ai malati terminali oppure a chi soffre di patologie mentali o di demenza.

La proposta sembra aver incontrato il favore del parlamento e potrebbe diventare legge alla fine del 2017 dopo una attenta riflessione insieme a medici ed esperti di etica.

L'iniziativa è stata proposta dai ministri della salute Edith Schippers e della giustizia Ard van de Steur davanti ai parlamentari dell'Aja dove hanno sostenuto la necessità di dare alle persone il diritto legale di morire assistiti da personale specializzato indipendentemente dal loro stato di salute.

"I dettagli devono essere ancora messi a punto, ma le persone che hanno l'opinione, attentamente considerata, che la loro vita sia completa devono, sotto criteri strettamente definiti, poter terminare la propria esistenza in una maniera che considerano dignitosa". I partiti cristiani sono invece sul piede di guerra, e invocano il rispetto della commissione Schnabel, la quale ha indagato a fondo il tema dell'eutanasia a inizio anno e deliberato che l'attuale legge sull'eutanasia prevede già una casistica completa; la commissione si è detta, inoltre, contraria all'introduzione della pillola per il "suicidio assistito".

Nella lettera non è specificata l'età degli anziani che potranno fa uso della nuova pratica, ma la nuova legge è dedicata proprio a questa fascia della società. In particolare, la nuova normativa dovrebbe prevedere un meccanismo di sorveglianza per proteggere gli aspiranti suicidi da decisioni prese d'impulso e da pressioni indebite che potrebbero provenire dai loro stessi parenti. Nel solo 2015 sono state circa quindicimila persone a richiedere il suicidio assistito, ossia il 3,9 per cento di tutte coloro che sono decedute nel Paese. Nessuna cura miracolosa per una vita infinita, anzi, l'esatto opposto, il diritto di scegliere di porvi fine.

Non dobbiamo dimenticare che in Belgio dal 2014 esiste anche una legge che consente di ricorrere all'eutanasia anche per i bambini. Qui però non si tratta di permettere di morire o meno, che è un atto libero e che ognuno può fare secondo la propria coscienza; bensì di permettere a chi lo vuole di farlo in modo dignitoso, assistito e controllato.

Altre Notizie