Sabato, 21 Settembre, 2019

Moto3, Motegi: Bastianini torna alla vittoria in terra giapponese

Moto3, Motegi: Bastianini torna alla vittoria in terra giapponese Moto3, Motegi: Bastianini torna alla vittoria in terra giapponese
Cacciopini Corbiniano | 18 Ottobre, 2016, 13:26

Bastianini studia l'avversario mentre Migno sbaglia e cade alla curva nove, per il terzo gradino del podio Ono la spunta su Bulega che ha perso metri a causa della caduta del compagno di box.

A completare la prima fila quindi ecco il neo campione del mondo Brad Binder ed Enea Bastianini.

Quarto e non troppo soddisfatto Nicolò Bulega con la KTM del team SKY VR46, probabilmente il giovane pesarese, che oggi compie 17 anni, avrebbe voluto festeggiare con un bel podio. Hiroki Ono, pilota di casa del team Honda e' terzo ma gli viene inflitta la seconda panalita' del fine settimana ed e' squalificato perche' sotto il peso minimo. Settima piazza per Francesco 'Pecco' Bagnaia, che retrocede nella seconda metà di gara e taglia il traguardo davanti a Livio Loi e Fabio Quartararo. Il giapponese si è difeso bene dal poleman, che proprio nel corso dell'ultimo giro ha dovuto dire addio ai sogni di podio, per via di una scivolata, che ha consegnato ad Ono il podio.

Enea Bastianini ha conquistato una fantastica vittoria nel Gran Premio del Giappone disputato oggi a Motegi: un successo già sfiorato nelle ultime gare e fortemente voluto dal diciottenne pilota riminese e da tutto il team. Più indietro Antonelli è dodicesimo, Dalla Porta tredicesimo. Ce l'ho fatta, anche se non è stato facile! Bagnaia continua a perdere posizioni, ora è ottavo dietro a Di Giannantonio. Binder comanda la corsa e dietro di lui è battaglia e tutta tra italiani, Bastianini è secondo davanti a Bagnaia e Migno.

Ultimo giro di gara, Binder è primo, Bastianini secondo, Migno cade e lascia il podio a Ono o Bulega; in testa Bastianini supera Binder, il sudafricano tenta di affiancare l'italiano ma è quest'ultimo a vincere al fotofinish... terzo finisce Ono, quarto Nicolò Bulega. Negli ultimi 6 giri Enea è riuscito a ricucire il gap su Binder, sferrando infine l'attacco decisivo all'ultimo giro, alla staccata della curva 11. Oettl è stato quinto, Di Giannantonio sesto.

Altre Notizie