Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Gol Napoli-Roma 1-3: Video Highlights e Sintesi (Serie A 2016/17)

Esposti Saturniano | 16 Ottobre, 2016, 00:19

20': Grande ritmo nei primi venti minuti tra le due squadre, ma ancora nessuna azione da rete significativa. La squadra può sicuramente fare meglio, nel primo tempo siamo stati troppo lenti però la squadra l'ho vista viva e avevo la sensazione anche di vincerla. Sarri si presenta con il solito 4-3-3 affidando le chiavi dell'attacco a Manolo Gabbiadini con il difficile compito di sostituire l'infortunato Milik. Abbiamo cambiato modo di attaccare per rompere l'inerzia di una partita dove eravamo sotto, il ragazzo deve prenderla per quello che è.

E' soddisfatto di Mertens falso nueve? .

Non siete riusciti ad alzare i ritmi... La gara era stata presentata come un duello dal quale doveva uscire l'anti Juve, ma Spalletti su questo punto non è d'accordo. Infatti, se il primo tempo si chiude sull'1-0 per la Roma, è solo per una evidente sbavatura difensiva di Koulibaly. "Il secondo tempo sarà decisivo". Non è facile vincere a Napoli e fare tre gol, abbiamo fatto bene. Poi negli episodi ci siamo trovati sotto e stare sotto con la Roma è una brutta bestia, perché a campo aperto ha dei contropiedisti fenomenali. Mentre la Roma, sorniona, s'infila negli spazi di un Napoli sbilanciato dalla continua pressione e quindi un po' scoperto sulle spinte di Salah e Perotti. "La partita si è messa in salita e nella ripresa abbiamo cercato di porre rimedio alla situazione, ma sempre individualmente". Abbiamo anche riaperto la partita, sembrava potessimo raggiungere il pareggio, ma nel finale la Roma ha legittimato la vittoria perche' noi eravamo sbilanciati. Perché De Rossi è il perfetto ago per bilanciare il cambio di modulo voluto da Spalletti, che gli restituisce una Roma equilibrata tra le due fasi e pronta a sfruttare le ripartenze per crocifiggere i partenopei. La squadra non è stata spenta, anzi. É stata una bella gara che poteva finire in maniera diversa.

Anche Gabbiadini deve essere sereno?

La sua sostituzione serviva per cambiare il corso della partita. E' solo una scelta tattica e non influisce su niente. "Abbiamo perso Higuain quest'estate e poi Milik per infortunio". Lui ha un impatto fisico diverso.

Al San Paolo tutto andava bene, ma in trasferta la squadra partenopea denotava alcuni limiti di concentrazione e mancanza di convinzione nei propri mezzi permettendo agli avversari di imbrigliare facilmente le articolate manovre degli azzurri che -con un continuo fraseggio e non con i giusti movimenti senza palla- non riuscivano ad imporre il proprio gioco ed a portare a casa il risultato. Può succedere, del resto non si possono tenere quattro giocatori per un ruolo: "purtroppo è capitato in un momento lontano dal mercato". Il mercato? A questo ci pensa il direttore sportivo se riesce a individuare qualcosa e la società che decide eventualmente se sia possibile fare un'operazione.

Altre Notizie