Domenica, 20 Ottobre, 2019

Hillary Clinton: "Sono l'ultima cosa tra voi e l'Apocalisse"

Hillary Clinton: Hillary Clinton: "Sono l'ultima cosa tra voi e l'Apocalisse"
Evangelisti Maggiorino | 15 Ottobre, 2016, 21:28

Secondo i primi sondaggi della Cnn, il dibattito sarebbe stato vinto dalla Clinton, anche se Trump è riuscito a non affondare. Hillary, che sulle infedelta' del marito non ha risposto, ha ribadito come il miliardario non sia "idoneo" e ha sottolineato come "le ingerenze russe" nel processo elettorale Usa siano "senza precedenti". Gore ha parlato a un evento in Florida, uno Stato che risulto' determinante per l'elezione del suo rivale George W.Bush nelle elezioni presidenziali del 2000.

Forexinfo.it tiene traccia degli ultimi sondaggi, le probabilità di vittoria di Clinton e Trump e le quote dei bookmaker verso il risultato delle elezioni, in attesa del nome del prossimo presidente statunitense.

"Il nostro leader molto debole e inutile, ha avuto un brutta conference call, dove gli altri si sono inferociti di fronte alla sua slealtà", ha twittato Trump, aggiungendo "è così bello essersi liberati delle catene, ora posso combattere per l'America nel modo in cui voglio". Il dibattito è cominciato con il video che ha fatto il giro del mondo con le frasi sessiste di Trump: "Ha detto che il video non rappresenta chi è lui, in realtà il video rappresenta esattamente chi è", ha attaccato Hillary.

Il secondo dibattito televisvo tra il candidato repubblicano in corsa per la Casa Bianca, Donald Trump, e la democratica Hillary Clinton è stato una sfida all'ultimo colpo.

"Ho incontrato molti presidenti negli anni e sono stata in disaccordo con loro ma non ho mai dubitato del fatto che si svegliassero ogni giorno con l'intento di capire quale fosse la strada migliore per il Paese". Ryan ha dichiarato che non "difendera più o farà campagna" per il candidato repubblicano anche se formalmente - per il suo ruolo istituzionale - non ritirerà il sostegno (endorsement) formale al candidato alle presidenziali dell'8 novembre.

A Donald Trump per il momento rimangono le briciole.

Nonostante la precisazione, Trump risponde subito con un tweet: "Paul Ryan dovrebbe dedicare più tempo a equilibrare il bilancio, all'occupazione e all'immigrazione illegale, non sprecarlo combattendo il candidato repubblicano".

I due candidati non potrebbero essere più diversi e i sondaggi continuano a passare dal mostrare un testa a testa a segnalare scarti di 6 punti percentuali. "Non ne sono orgoglioso", ha spiegato.

Hillary invece ha cercato di spiegare che gli Usa non sono in guerra con l'Islam, e che tanti bambini e donne stanno soffrendo, e gli Usa devono "fare la loro parte", anche se con tutti "i severi controlli del caso". Accusa, quella di dire bugie, comune ai due coniugi: a Hillary, infatti, non viene perdonato di aver cancellato 33.000 mail dal suo account privato di posta elettronica, e di aver nascosto la verità agli americani su temi che vanno dai rapporti con i finanziatori della Fondazione di famiglia all'attentato di Bengasi in cui ha perso la vita l'ambasciatore in Libia Christopher Stevens.

Altre Notizie