Martedì, 25 Giugno, 2019

Monte Paschi: il Fondo Atlante investirà 1,6 miliardi di euro

Esposti Saturniano | 15 Ottobre, 2016, 20:58

Restano quindi "circa 35 miliardi di euro, ma dal punto di vista finanziario, con la ricchezza che c'è in giro, non mi sembra un problema gigantesco", ha continuato.

Alessandro Penati rassicura i mercati: "Con il nostro intervento le condizioni di liquidità di Veneto Banca e Popolare di Vicenza si sono stabilizzate, anzi stanno già recuperando". "Non so che dire, una banca con quel cost-income ratio non può reggere". Il presidente di Quaestio, che gestisce il fondo Atlante, replica così all'allarme di Moody's secondo cui l'eventuale vittoria del No al referendum del 4 dicembre creerebbe problemi all'aumento di capitale di Mps e alle ricapitalizzazioni che le banche venete potrebbero essere costrette a lanciare su richiesta della Bce. "I tempi non dipendono da noi. Noi - ha ribadito - siamo pronti". Al proposito, ha aggiunto, "non mi aspetto grosse sorprese soprattutto perche' c'e' da chiedere le Gacs, perche' il contratto era soggetto a due diligence". Penati poi afferma: "confermiamo l'investimento, però bisogna fare le gacs e questo lo farà l'arranger: lo scopo è quello di creare un mercato". Se si fa la cartolarizzazione è unicamente per deconsolidare le junior.

Altre Notizie