Sabato, 21 Settembre, 2019

L.Bilancio, Alfano: 2 mld in più alla sanità, Equitalia chiude

Via libera alla Manovra le novità in sintesi L.Bilancio, Alfano: 2 mld in più alla sanità, Equitalia chiude
Evangelisti Maggiorino | 15 Ottobre, 2016, 20:09

Lo ha detto Matteo Renzi al termine del cdm che ha approvato la legge di bilancio 2017. "E il testo di un decreto legge che interviene su alcuni fondi del 2016 che abbiamo messo a disposizione per alcune voci urgenti e interviene nell'obiettivo di chiudere la parentesi Equitalia". "Un grande lavoro di squadra per l'Italia #passodopopasso". Chiude Equitalia, si rottamano interessi e mora delle cartelle esattoriali, si semplificano e alleggeriscono i regimi fiscali dei piccoli imprenditori, si estende il bonus delle ecoristrutturazioni a condomini e alberghi, ripartono le assunzioni nel pubblico impiego. "Passo dopo passo, un pezzettino alla volta", ha commentato Renzi. Lo annuncia Renzi al termine del Cdm.

Il messaggio del premier agli imprenditori "Il capitolo competitività è tra i più importanti, si tratta di 20 miliardi su più anni, ha poi chiarito il premier, lanciando un messaggio esplicito alle aziende: "Diciamo agli imprenditori: abbiamo fatto operazione costo del lavoro, abbiamo fatto operazione jobs act, abbiamo fatto operazione iperammortamenti: ora tocca a voi dimostrare si essere imprenditori e non prenditori". Al pacchetto si aggiungono 2 miliardi di effetto trascinamento delle misure già adottate con l'ultima legge di Stabilità.

È stato fissato a 112 miliardi il fondo del Servizio Sanitario Nazionale. Fra le novità la stabilizzazione di 3mila medici e 4mila infermieri precari, ma anche l'aumento di un miliardo, e non due come previsto, del Fondo Sanità. "La manovra è improntata su merito e bisogno, su competitività ed equità: aiutiamo chi ci prova e diamo una mano a chi non ce la fa" ha precisato. Così il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in un tweet. Il dato, che sarà inserito nel Documento programmatico di Bilancio (Draft Budgetary Plan), è rivisto al rialzo rispetto al 2% della Nota al Def. La crescita del Pil rimane all'1%.

"Abbiamo chiuso un accordo con il mondo dei pensionati, avevamo chiuso a 6 mld ed invece sono 7 nel triennio", ha detto poi Renzi spiegando i fondi per l'Ape e le pensioni basse nella manovra. Nella manovra 2017 ci sono inoltre 600 milioni sulla famiglia "con misure del ministro Costa. E' un piccolo segnale verso un grande investimento sulla famiglia e sui figli che faremo nel 2018 con la modifica dell'Irpef". "E' un riconoscimento di 500 euro l'anno a migrante una tantum per le spese sostenute dai Comuni", ha annunciato il premier, Matteo Renzi.

Altre Notizie