Martedì, 17 Settembre, 2019

Sciopero generale 21 ottobre: rischio 'paralisi' per l'intera giornata

Sciopero generale 21 ottobre: rischio 'paralisi' per l'intera giornata Sciopero generale 21 ottobre: rischio 'paralisi' per l'intera giornata
Acerboni Ferdinando | 15 Ottobre, 2016, 14:12

Venerdì 21 ottobre 2016 è previsto uno sciopero generale di 24 ore al quale aderiranno tutte le categorie, sia pubbliche che private.

Le motivazioni vedono in primis il "contrasto alle politiche economiche e sociali del governo Renzi dettate dall'Unione Europea; per la difesa e l'attuazione della Costituzione e il NO alle modifiche proposte dal governo; contro l'attuale sistema previdenziale e la controriforma Fornero, la riforma Madia, il jobs act, l'abolizione dell'art.18, il contratto a 'tutele crescenti', la precarietà sul lavoro, l'attacco al potere d'acquisto dei salari e al Contratto nazionale; per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, per l'aumento di salari e pensioni, per il reddito per tutti, per la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario e per la sicurezza sul lavoro; contro le privatizzazioni, la deindustrializzazione del paese, le delocalizzazioni e per la nazionalizzazione di aziende in crisi e strategiche per il paese; per la scuola e la sanità pubblica e il diritto all'abitare".

- Presidio dei lavoratori della scuola presso il Ministero dell'Istruzione in Viale Trastevere - dalle ore 10 - Presidio generale presso il Ministero dell'Economia di Via XX Settembre - dalle ore 11 - Appuntamento per tutti dalle ore 16 in poi a Piazza San Giovanni con dibattiti, musica - sino alla manifestazione del giorno dopo che partirà proprio da Piazza San Giovanni alle ore 14.00 Lo sciopero avrà la seguente articolazione: Pubblica Amministrazione: Agenzie Fiscali, Enti Locali, Ministeri, Parastato (Inps, Inail, Inpdap, Aci), Presidenza del Consiglio, Ricerca, Scuola, Università: intera giornata. Lì si attenderà la partenza della manifestazione nazionale del pomeriggio seguente, sabato 22 ottobre, indetta per difendere lavoro e stato sociale, a sostegno del NO al Referendum e contro le politiche del governo Renzi. Nel trasporto aereo, dalle ore 00.00 alle ore 23.59 la protesta interesserà tutto il personale navigante e operativo con il rispetto delle fasce e dei voli garantiti. Intero turno per i lavoratori normalisti o non operativi.

In Campania ed in Calabria invece lo sciopero dei treni prevede la fascia che va dalle 9:01 alle 17:00, mentre gli autobus in particolare la società Ataf di soldi Foggia prenderà parte allo sciopero generale del 21 ottobre 2016 dalle ore 8:30 alle ore 12:30.

Nel trasporto ferroviario, il personale addetto alla circolazione si asterrà dal lavoro dalle ore 09.01 alle 17.00 e il personale fisso per l'intero turno. Per i trasporti marittimi verso le isole, lo sciopero è previsto per l'intera giornata del 21 ottobre. Saranno comunque garantite le prestazioni minime assicurate per legge e al termine dello sciopero i servizi torneranno alla normale operatività.

Altre Notizie