Martedì, 23 Luglio, 2019

Addio al Premio Nobel Dario Fo

Addio al Premio Nobel Dario Fo Addio al Premio Nobel Dario Fo
Machelli Zaccheo | 15 Ottobre, 2016, 08:07

Gli intellettuali organici al sistema si dissero imbarazzati per quel premio.

"Con Dario Fo l'Italia perde uno dei grandi protagonisti del teatro, della cultura, della vita civile del nostro Paese".

Il primo incontro a Reggio Emilia, dove Teatro Gioco Vita svolgeva la sua attività prima di stabilirsi definitivamente nella nostra città. Fo ci godette, di come si rodevano i "reazionari", parola che per lui ha sempre avuto un significato storicamente e culturalmente preciso e che non ha mai smesso di usare. Poco dopo, ha incontrato Dario Fo, che sposò nel 1954. Con la moglie Franca Rame, attrice, morta nel 2013, fu tra gli esponenti del Soccorso Rosso Militante.

Rame ha continuato a lavorare con Fo in molte opere e diverse compagnie teatrali, con un grande successo di pubblico.

Dario che abbraccia la sua amata Franca, la rincuora, la bacia amorevolmente, la spinge a ricordare e reinterpretare capitoli del testo nascosti nella memoria d'artista, quasi sorreggendola con quell'immenso corpo da atleta. Dario Fo sarà ricordato con un minuto di silenzio prima dell'inizio dello spettacolo "Il Marchese del Grillo" con Enrico Montesano, in scena il 15 ottobre per l'inaugurazione della ventesima stagione del Giovanni da Udine.

I regimi attaccano la cultura per garantirsi il controllo sulla mente degli individui pertanto, se un artista ne guadagna l' ostilità, evidentemente ha svolto bene il proprio lavoro.

. Da questa unione, nascono gli spettacoli degli anni 50-60 "Gli arcangeli non giocano a flipper", "Chi ruba un piede è fortunato" e "La signora è da buttare".

"I suoi talenti unici e inimitabili, ci stringiamo ai suoi famigliari esprimendo sincero cordoglio". Il premio Nobel del 1997 lo ha solo ratificato accademicamente, come peraltro proprio oggi accade a Bob Dylan, un bagliore di gioia in un giorno di tristezza. Un amore ricambiato, e lo ricorderemo anche per questo. Un re giullare, certo, ma pienamente sovrano nel suo tempo e nel suo spazio. Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, su Twitter si è invece espresso così: "Addio a Dario Fo". Il celebre attore e regista milanese apprese la notizia mentre era in auto insieme ad Ambra Angiolini, durante la registrazione del programma on the road 'Milano-Roma', leggendo un cartello appeso al finestrino di una macchina in corsa.

Altre Notizie