Mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Italia, Donnarumma: "Buffon? Seguo tutto quello che fa"

Donnarumma erede di Buffon Italia, Donnarumma: "Buffon? Seguo tutto quello che fa"
Cacciopini Corbiniano | 15 Ottobre, 2016, 00:43

Gianluigi Donnarumma potrebbe diventare un pilastro del Milan nei prossimi anni visto che la dirigenza rossonera ha deciso di blindarlo. "Io cerco di lavorare e di impegnarmi sempre al massimo e con tanta umilta' perche' e' questa la prima cosa che mi hanno insegnato i miei genitori". E non ha tatuaggi né orecchini, come racconta ai microfoni di Raisport: "I tatuaggi?" Quando andavo alle medie mi hanno messo questo soprannome.

Donnarumma non sembra attento alle mode: "Non ho nemmeno un tatuaggio". Sì, ma non vuole che lo aiuti perché, a differenza sua, non sono bravo a svolgere queste mansioni. Donnarumma ha già debuttato con la maglia della Nazionale un mese fa, al San Nicola di Bari, nell'amichevole contro la Francia. Mio padre mi dice sempre 'né tatuaggi né orecchini', quindi non ne avrò mai. Sono giocatori che un domani potranno rappresentare il futuro rossonero e della Nazionale, perché escono dalla primavera del Milan, uno dei club più titolati al mondo e con una tradizione importante e incontestabile, non parliamo mica di Atalanta, Chievo o Sampdoria. Donnarumma sarà un predestinato ma difficilmente una Bandiera, la scelta di Raiola come procuratore rappresenta la sua rinuncia ad interpretare quel ruolo, ormai a dire il vero purtroppo non più di moda. Queste cifre non mi fanno girare la testa.

Infine, Donnarumma ha concluso: "Io ora penso al Milan e a fare meglio possibile per la mia squadra, allenandomi e giocando sempre con impegno".

Altre Notizie