Giovedi, 19 Settembre, 2019

Istat: "A settembre prezzi al consumo in crescita su base annua (+0,1%)"

Istat: Istat: "A settembre prezzi al consumo in crescita su base annua (+0,1%)"
Esposti Saturniano | 14 Ottobre, 2016, 20:14

Per quanto riguarda i capoluoghi delle regioni e delle province autonome per i quali sono calcolati gli indici generali, a settembre sono 11 (erano 9 ad agosto) su 19 quelli in cui si registra una crescita su base annua, con Napoli che registra l'incremento più elevato (+0,7, da +0,2% di agosto); seguono Trieste (+0,6%, era +0,4% il mese precedente) e Aosta e Bolzano (+0,5% per entrambi), in accelerazione la prima (era +0,1% ad agosto) e in crescita stabile la seconda. L'indice nazionale, elaborato al lordo dei tabacchi, ha registrato una diminuzione dello 0,2% su base mensile e un aumento dello 0,1% rispetto a settembre 2015 (era -0,1% ad agosto).

"Dopo sette mesi consecutivi di diminuzioni tendenziali, i prezzi al consumo - prosegue la nota - tornano a crescere seppur di poco". Lo rende noto l'ISTAT, l'Istituto nazionale di statistica, attraverso la diffusione di un comunicato stampa. I due dati hanno confermato la stima preliminare diffusa nei giorni scorsi.

Al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, l'"inflazione core" è salita a +0,5%, rispetto al +0,4% di agosto; al netto dei soli beni energetici il rialzo è stato sempre dello 0,5% registrando, in lieve indebolimento rispetto al +0,6% del mese precedente. Di conseguenza, rispetto ad agosto 2016, il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si riduce di quattro decimi di punto percentuale.

I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza aumentano dello 0,1% su base mensile e dello 0,2% su base annua. L'indice dei prezzi al consumo armonizzato per i Paesi dell'UE (IPCA) risulta cresciuto dell'1,9% su base mensile e dello 0,1% su base annua, con un'inversione di tendenza dal -0,1% di agosto.

"L'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, diminuisce - conclude l'ISTAT - dello 0,2% su base mensile e aumenta dello 0,1% nei confronti di settembre 2015".

Altre Notizie