Domenica, 16 Giugno, 2019

Ape gratuita per chi ha un reddito mensile inferiore ai 1.350 euro

Pensioni dal 1 maggio 2017 il sistema cambia cos Ape gratuita per chi ha un reddito mensile inferiore ai 1.350 euro
Esposti Saturniano | 14 Ottobre, 2016, 17:02

In tal modo l'onere per l'Ape cosiddetta volontaria sarà tra il 4,6% e il 4,7% per ogni ano di anticipo. Appare più soddisfatta Furlan, che vede finalmente "un po' di giustizia per i pensionati". Le assicurazioni dovranno garantire i rimborsi in caso di decesso. Un incontro nel quale verrà definito nei minimi dettagli il punto focale della riforma delle pensioni ed ossia lo strumento dell'Ape.

Partirà dal primo maggio del 2017 l'Ape agevolata (anticipo pensionistico senza penalizzazione) e potranno beneficiarne i disoccupati, i disabili e alcune categorie di lavoratori impegnati in attività faticose purché abbiano un reddito inferiore ai 1.350 euro lordi. Dal confronto tra Governo e sindacati sulle pensioni è emerso che l'esecutivo intende spendere 6 miliardi di euro in tre anni.

E' probabile invece che si definiscano delle agevolazioni per le aziende che in vista di ristrutturazioni decidono di pagare contributi per i lavoratori piu' anziani in uscita. Lo ha comunicato il governo ai sindacati. L'esempio sopra fatto vale per la pensione anticipata ma ben può riguardare anche la pensione a 64 anni (in virtu' del disposto eccezionale di cui all'articolo 24, comma 15-bis del decreto legge 201/2011).

APE SOCIAL: chi ne beneficerà? "Articolati - conclude la nota - che nonostante esplicita richiesta, il governo non ha inteso rendere ancora disponibili". Questo il severo e laconico giudizio della Cgil: "30 anni per Ape social?".

Lavori gravosi e faticosi: chi rientra nell'APE agevolata?

Il Tesoro che è preoccupato per la tenuta dei conti preme per un reddito di sussistenza che renda meno conveniente l'accesso, mentre i sindacati chiedono che sia quanto più possibile vicino alla pensione che si è maturata. Il menù delle misure si allunga e la coperta è corta. Lo afferma il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, parlando al Tg2. Saranno inclusi inoltre macchinisti e autisti di mezzi pesanti. Sono alcune delle misure principali in materia pensionistica inserite dal governo nella Legge di bilancio. In riferimento ai lavoratori esodati, l'ottava salvaguardia dovrebbe essere quella definitiva, finanziata direttamente dal fondo per le salvaguardie, utilizzando le risorse risparmiate per le precedenti sette. Ci sono voci sulle pensioni che raccontano di un Governo pronto a prevedere un'ottava salvaguardia che tuttavia non dovrebbe arrivare a coprire tutti i 34 mila esodati.

Vediamo quali sono le ipotesi al vaglio.

Altre Notizie