Mercoledì, 26 Giugno, 2019

Addio Fo, il suo legame con Parma

Addio Fo, il suo legame con Parma Addio Fo, il suo legame con Parma
Esposti Saturniano | 14 Ottobre, 2016, 11:28

Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, su Twitter si è invece espresso così: "Addio a Dario Fo. Con la sua scomparsa si chiude un capitolo molto bello di storia di cultura, politica e partecipazione".

In particolare, balzano agli onori della cronaca le affermazioni del Capogruppo alla Camera dei Deputati per Forza Italia Renato Brunetta di questa mattina a Radio Anch'io su Radio Uno: "Quando muore una persona, ovviamente, cordoglio".

"Sì, adesso sono tutti a celebrare Dario". Nessuna ipocrisia, io non sono un ipocrita. Aveva vinto il premio Nobel per la Letteratura nel 1997. Un post duro scritto in un momento di dolore, ma che fa riflettere su quanto Dario Fo sia stato un personaggio anche scomodo. La prima cosa che faccio è cercare un seggiolino per poterlo mettere a livello, all'altezza della situazione.

E oggi, osservando i volti di coloro che sono stati costretti a rendergli omaggio pur avendolo sempre osteggiato, si comprende ancora meglio chi fosse Dario Fo e quale fosse il livello medio di chi lo avversava, non avendo ali abbastanza robuste per andare ad esplorare la bellezza del mondo. In conclusione di messaggio parla di Fo come di una figura che "ha ritratto l'uomo semplice rendendo nobili gli angoli più strani della personalità di un popolo: non ci ha giustificati ma neppure glorificati. Il cervello di Brunetta quello sì che è ancora più piccolo".

La vita, secondo lui, era "una meravigliosa occasione fugace da acciuffare al volo tuffandosi dentro in allegra libertà".

Altre Notizie