Martedì, 11 Agosto, 2020

Maxi buco Asl Massa chiesta archiviazione per governatore Rossi

Maxi buco Asl Massa chiesta archiviazione per governatore Rossi Maxi buco Asl Massa chiesta archiviazione per governatore Rossi
Acerboni Ferdinando | 14 Ottobre, 2016, 08:47

La richiesta, depositata lo scorso 27 giugno, riguarderebbe, oltre a lui, altri tre indagati. Le motivazioni? "Non è stato trovato nessun riscontro alle ipotesi accusatorie".

Sono passati quattro anni, tre inchieste, condanne, assoluzioni, la prescrizione che si avvicinava, le versioni contrapposte: "La Regione sapeva"; "La Regione ha denunciato per prima l'ammanco". L'inchiesta ha portato ad una sola condanna, quella di Ermanno Giannetti, ex direttore amministrativo dell'Asl di Massa, che nel novembre del 2012 fu condannato per peculato. "Abbiamo investito circa 20 milioni di euro".

Intanto Rossi ha commentato con soddisfazione la notizia: "Apprendo con piacere che il procuratore di Massa Aldo Giubilaro ha avanzato richiesta di archiviazione per le indagini aperte sul mio conto", dice "Sottolineo - aggiunge Rossi - che a denunciare il caso della Asl di Massa sono stato io stesso: questo ha consentito di condannare un signore che ha rubato danaro pubblico, il quale, durante la detenzione, ha pensato di chiamarmi in causa". E' normale che chi svolge funzioni pubbliche sia sottoposto a verifiche di legalità. Enrico Rossi era stato invece indagato nel 2012 a seguito di alcune dichiarazioni di Giannetti: secondo quest'ultimo, il presidente allora assessore alla Sanità, avrebbe fatto pressione perché riducesse le spese, in modo da nascondere l'enorme disavanzo di bilancio che stava emergendo alla Asl massese.

Quello dell'Asl di Massa è stato il caso che ha fatto vacillare il mito della sanità toscana con i bilanci certificati e invidiati da tutta Italia, con effetti anche sull'immagine di ottimo amministratore di Enrico Rossi, almeno per un certo tempo. Il tribunale deve dunque ancora decidere se accogliere o meno la richiesta del procuratore della Repubblica Aldo Giubilaro di archiviare l'inchiesta che vedeva il presidente Rossi accusato di falso in bilancio, per il buco aziendale alla ASL 1 di 220 milioni di euro. Sulle scuole Rossi ha sottolineato come "i lavori per la scuola dell'infanzia, per le elementari e per la mensa sono pressoché terminati ed entro l'anno contiamo di far partire i lavori per le medie".

Altre Notizie