Martedì, 15 Ottobre, 2019

Roma, Bruno Peres: "Campionato ancora aperto, Milik grave assenza per il Napoli"

Szczesny Roma colmiamo il divario con la Juventus Bartoletti
Cacciopini Corbiniano | 14 Ottobre, 2016, 08:11

Lo ha detto Francesco Tottidopo aver giocato con Diego Armando Maradona: "Dalla vincente tra Roma e Napoli uscirà la vera anti-Juve". Dopa la Juve e il Napoli ci siamo noi. È chiaro che nel lungo corso qualcosa mancherà al Napoli, sarà sicuramente penalizzato da questa perdita, ma solo nel lungo periodo. "Siamo agli inizi, bisogna lavorare tanto perchè la Serie A finisce alla trentottesima giornata".

Così, invece, sul match del San Paolo: "Siamo consapevoli di quanto sia difficile giocare in quello stadio, per di piu' contro una squadra così forte. Dobbiamo lavorare bene e cercare di fare il nostro meglio perche' sabato ci aspetta una partita dura, pero' vogliamo vincere".

Il Napoli gioca la prima partita senza Arkadiusz Milik, il cui legamento crociato è stato ricostruito in sala operatoria; Maurizio Sarri sembra intenzionato a dare fiducia a Gabbiadini e dunque non dovrebbe rivolgersi al mercato degli svincolati. "E cercare così di fare risultato". "Ha il merito di riuscire a far capire ai suoi calciatori esattamente come devono giocare". Dobbiamo cercare di togliere loro. Sarri è un ottimo allenatore e credo che stia facendo un gran lavoro. La sconfitta di Bergamo può essere stata insidiosa, perché quando ci si ferma con una sconfitta alle spalle si vuole vincere subito in ogni modo. Per noi è positivo perché loro cercheranno si sbilanciarsi e noi possiamo colpirli in contropiede. La Roma quindi farà di tutto per avvicinarsi alla vetta, così come i partenopei, sperando nel passo falso della Juventus, impegnata con l'Udinese.

MATCH - "La mia miglior partita contro l'Inter?".

"Credo di sì... Ho fatto un assist e sono riuscito ad aiutare i miei compagni".

"Molto veloce. Mi sono inserito subito, sono stato accolto benissimo e ho trovato il miglior ambiente possibile". E' vero, ma anche nelle fase offensiva devo farlo. "Si deve sempre migliorare". Durante la sosta ha ribadito dalla Polonia di essere lui il titolare, difficilmente cederà il posto al collega Alisson che vorrebbe il giusto spazio anche in occasione di partite più importanti rispetto all'Europa League.

Altre Notizie