Domenica, 17 Novembre, 2019

Brescia, arrestati 3 pakistani: hanno abusato di una ragazza

Violenza sessuale fermati tre migranti Violenza sessuale fermati tre migranti
Evangelisti Maggiorino | 13 Ottobre, 2016, 19:03

I tre, tutti di origine pachistana e di età compresa tra i 23 e i 26 anni, sono stati arrestati dai militari su richiesta del pubblico ministero Ambrogio Cassiani, che coordina le indagini. A loro è alle due comunità è arrivata anche la solidarietà delle popolazioni pakistane residenti e che hanno attaccato i tre finiti in carcere. Non hanno un lavoro, nemmeno sono impegnati in lavori socialmente utili. Si accusano a vicenda, ognuno cerca di minimizzare il proprio ruolo nell'aggressione sessuale di luned sera. Sono tre pakistani fermati con l'accusa di violenza sessuale. "Non li avevo mai visti prima" ha detto la ragazza, che ha vissuto ore di terrore, ai Carabinieri. È tempo che il premier Matteo Renzi inizi a far rispettare la legge conclude la Bordonali e rispedisca a casa tutti coloro che non hanno diritto a rimanere. I carabinieri li hanno fermati a Chiari, in provincia di Brescia, dopo che hanno stuprato una 22enne all'interno di un parco pubblico. "Daremo una risposta politica".

Shock e sdegno nel piccolo centro della provincia di Brescia, con il sindaco Massimo Vizzardi che ha rilasciato alcune dichiarazioni raccolte da Tgcom24: "Aspetto di conoscere meglio i fatti". "E' una vicenda gravissima e se sarà confermata la risposta dovrà essere altrettanto importante e sovracomunale". Forti le parole dell'assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi: "Per i mostri non basta chiedere pene esemplari".

Immediate le polemiche della Lega con l'assessora alla Sicurezza della Regione Lombardia, che invoca "castrazione chimica e carcere in Pakistan". "Meglio se dopo essere stati sottoposti alla castrazione chimica, perché si ricordino per sempre del male che hanno causato a una giovane ragazza".

Altre Notizie